InfoAut
Immagine di copertina per il post

Riprendiamoci la città!

Al di là degli accordi fatti nella stanza dei bottoni, c’è però la quotidianità di chi vive veramente questa città e le sue problematiche.

L’emergenza abitativa si aggrava sempre di più sotto i colpi della crisi, nel frattempo le istituzioni preposte (Ufficio casa e Ater) sono incapaci di affrontarla (le graduarorie d’assegnazione delle case ERP sono bloccate dal 2012) ed anzi contribuiscono ad amplificarla, ad esempio con la messa in vendita degli alloggi Ater. I dati sugli sfratti sono allarmanti, nel 2014 arriveranno a più di 1000, con un aumento del 8% rispetto al 2013, di cui la quasi totalità sono per morosità, a fronte di più di 10.000 case sfitte nel solo comune di Padova.

La precarietà delle condizioni di lavoro entra a gamba tesa nella quotidianità di sempre più persone, che si vedono di fronte un presente e un futuro fatti di cassaintegrazione, lavori a tempo determinato o a chiamata, lavori in nero quasi sempre sotto pagati fino ad arrivare alla totale mancanza di lavoro.

Mentre il centro città viene agghindato come una vetrina, i nostri quartieri sono sempre più soggetti alle politiche di “riqualificazione”, che svendono il territorio alle imprese di costruzione e permettono l’inizio del processo della gentrificazione, mediante l’innalzamento del costo della vita e la chiusura di spazi di aggregazione sociale con il fine di espellere gli abitanti dai quartieri popolari verso una nuova periferia.

Il quartiere Portello rappresenta un esempio di come queste politiche siano già in atto: con il recente sgombero della Mensa Marzolo Occupata, gli studenti e gli abitanti del quartiere sono stati privati di uno spazio di socialità sana e di aggregazione popolare, strappato al degrado.

I problemi però rimangono: dall’allagamento di intere zone alla prima pioggia alla manutenzione delle case popolari, dagli edifici abbandonati lasciati al degrado fino agli insufficienti e sempre più costosi trasporti pubblici nella viabilità.

La sola politica che è stata portata avanti dentro i quartieri è stata quella di pompare e amplificare l’allarme sociale attorno alla tematica della sicurezza, che ha portato alla militarizzazione delle strade, all’aumento delle telecamere, a retate di stampo xenofobo e alla criminalizzazione della povertà e della marginalità.

Se la politica istituzionale non intende risolvere questi problemi o anzi intende aggravarli, speculandoci sopra, dobbiamo iniziare a prendere in mano la gestione politica delle nostre vite e di questa città, autorganizzandoci senza delegare il nostro destino, difendendo i nostri diritti e riprendendoci quello di cui abbiamo bisogno. Solo se saremo uniti, al di là delle nostre differenze specifiche, e solidali gli uni con gli altri potremo riuscire, con la lotta, ad ottenere delle conquiste.

 

NO ALLE PRIVATIZZAZIONI E ALL’UTILIZZO DI SOLDI PUBBLICI PER LE GRANDI OPERE (OSPEDALE, AUDITORIUM, TRAM, CAVALCAVIA, CENTRO CONGRESSI)

SI ALLA DESTINAZIONE DEI FONDI PUBBLICI PER RILANCIARE L’EDILIZIA POPOLARE, L’ISTRUZIONE (ASILI NIDO), RAFFORZARE I TRASPORTI, RICONSEGNARE ALLA COLLETTIVITA’ EDIFICI PUBBLICI DISMESSI

NO ALLA CEMENTIFICAZIONE DELLE AREE VERDI, LA DISMISSIONE DEI SERVIZI E DEGLI ENTI PUBBLICI, L’INVIO “RIQUALIFICATORIO” DEI MILITARI E L’ACQUISTO DI TELECAMERE

SI AGLI SPAZI AUTOGESTITI DI AGGREGAZIONE POPOLARE E DI SOCIALITA’, ALLA SOLIDARIETA’, ALLA COOPERAZIONE E AL MUTUO SOCCORSO TRA COMUNITA’

LA VERA SICUREZZA E’ GARANTIRE I DIRITTI E LA LIBERTA’ A TUTTI E TUTTE


Comitato di lotta per la casa – Marzolo occupata – Infospazio Chinatown

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Bisognidi redazioneTag correlati:

marzuoli occupatapadovaspazi sociali

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Milano 2-3 marzo 2024: assemblea nazionale dei movimenti per il diritto all’abitare

La fase economica, sociale e politica che stiamo vivendo racchiude in sé tutte le contraddizioni che il sistema capitalistico porta in seno.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Askatasuna: siamo ancora qua… eh già!!

Prendiamo parola a seguito dell’inizio del percorso di co-progettazione che porterà il pian terreno e il giardino del centro sociale a diventare bene comune.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Askatasuna: “Così è, ci pare”

Abbiamo aspettato qualche giorno prima di prendere parola davanti alla delibera sull’Askatasuna emessa dal Comune di Torino. Fatecelo dire, le reazioni scomposte a cui abbiamo assistito ci hanno fatto ridere sotto e sopra i baffi.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Askatasuna: “Così è, se vi pare”

“Apriamo spazi al quartiere per i bisogni collettivi!” così 27 anni fa scrivevamo su uno striscione il giorno in cui in tante e tanti occupavamo il Centro Sociale Askatasuna.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Proteste degli agricoltori e nuova PAC: dalla Sicilia alla Germania.

In questi giorni le forti proteste degli agricoltori, rappresentate da lunghissime file di trattori che bloccano le principali arterie stradali, sono salite agli onori della cronaca. Dalla Germania si sono estese in Francia e anche in Italia, in particolare al Sud, nelle isole, e in territori di provincia come alcuni casi meno significativi al centro-nord della penisola italiana.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Torino: eseguito sfratto a sorpresa in tempi record!

da Prendocasa Torino Questa mattina, mentre con Mimmo e la sua famiglia resistevamo allo sfratto, ottenendo un rinvio al 7 marzo, l’ufficiale giudiziario si è presentato con la celere a casa di Mohamed e della sua famiglia in via Monginevro 68. Mohamed era sotto sfratto dopo essere stato truffato dalla sua proprietaria di casa che, […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

La questione abitativa nella città di Torino

Nell’ultimo anno abbiamo visto un aumento degli affitti del 100%, infatti ora il prezzo medio di un bilocale in Barriera di Milano si aggira attorno agli 800 EURO, e un aumento degli sfratti del 230%, infatti oggi a Torino gli sfratti in corso sono 6000!

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Bologna: ecco che rumore fa la dignità!

Condividiamo di seguito i comunicati di PLAT e del CUA Bologna sulle giornate di lotta che hanno seguito lo sgombero del Condominio Sociale e dello Studentato Glitchousing.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Sgomberi a catena dal Sud al Nord Italia

Tra ieri e oggi diversi spazi occupati, attraversati da differenti progetti e realtà sociali e aggregative, sono stati colpiti da un duro attacco repressivo.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

La casa è un bisogno. Basta guerre, lusso e capitalismo

Sull’onda della mobilitazione nazionale dell’ottobre scorso i movimenti di lotta per il diritto all’abitare tornano in piazza.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

In tremila a Padova a sostegno della popolazione palestinese e contro i complici di questo massacro

Tremila persone hanno partecipato a Padova al corteo “Stop bombing Gaza, stop apartheid. Contro la guerra e i suoi speculatori, a sostegno della popolazione palestinese”.

Immagine di copertina per il post
Culture

Spazi Sociali 2023 – Il giornale del Network Antagonista Torinese

Questo Primo Maggio come da tradizione è stato diffuso il volantone “Spazi Sociali”, il giornale del Network Antagonista Torinese. Al centro dell’edizione di quest’anno la questione della guerra e della crisi sociale, ma anche la libertà d’aborto e gli attacchi giudiziari ai movimenti sociali.

Immagine di copertina per il post
Formazione

Torino: Break is Back! Ritorna l’aula Break al Campus

Prosegue la lotta contro la cronica assenza di spazi destinati alle esigenze studentesche all’interno del Campus Einaudi di Torino.

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Ultima Generazione: associazione a delinquere per cinque attivisti del movimento ambientalista a Padova

L’ipotesi di reato è stata formulata dalla Digos della Questura, che indaga dal 2020, quando fu eseguita la prima perquisizione a casa di uno dei promotori del gruppo, che negli ultimi anni ha compiuto blocchi stradali, imbrattamenti di edifici privati e storici.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Padova: perquisizioni e misure cautelari contro il CSO Pedro e chi si batte per una casa degna

A Padova 7 misure cautelari (obblighi di dimora, di firma, diveti vari) per altrettanti compagne e compagni, in particolare legati al centro sociale Pedro. All’alba ci sono state anche oltre una ventina di perquisizioni, non solo nella città ma anche in altre zone del NordEst come, Mestre, Treviso e Schio.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Padova: violente manganellate della celere dopo uno sgombero di case occupate

Cariche poliziesche contro occupanti ed attivisti ed attiviste del Cso Pedro questa mattina a Padova dopo uno sgombero di 4 alloggi popolari in via Delle Melette.

Immagine di copertina per il post
Bisogni

PADOVA: “FORA BOLSONARO!”. CENTINAIA IN PIAZZA CONTRO IL PRESIDENTE DEL BRASILE

Lunedì 1 novembre centinaia di compagni e compagni hanno raccolto l’appello del cso Pedro di Padova contro l’annunciata visita in città di Jair Bolsonaro, il presidente (di ultradestra) del Brasile, “chiamato” dall’Amministrazione destroleghista di Anguillara Veneta per ritirare la cittadinanza onoraria del paese da cui i suoi avi partirono, a fine Ottocento, per migrare in […]

Immagine di copertina per il post
Crisi Climatica

Sgomberata la Marzolo occupata a Padova

  Brutto risveglio oggi a Padova dove la ex-mensa Marzolo occupata è stata sgomberata con un ingente dispiegamento di forze dell’ordine. Dopo aver lasciato andare in malora l’edificio hanno voluto mettere fine al un’esperienza che aveva restituito con pranzi a prezzi popolari e condivisione uno spazio alla collettività per trasformare la Marzolo in uno studentato […]

Immagine di copertina per il post
Intersezionalità

Padova, corteo antifascista: il questore vieta, il poliziotto carica, il giornalista diffama!

A seguito dei fatti avvenuti venerdì 29 marzo a Padova, pubblichiamo dei contributi di alcune realtà politiche cittadine per fare chiarezza sugli eventi.   – SUI FATTI DEL 29 MARZO A PADOVA: IL QUESTORE VIETA, IL POLIZIOTTO CARICA, IL GIORNALISTA DIFFAMA! – di Disc – Padova Vorremmo continuare a gioire per la grande giornata di […]

Immagine di copertina per il post
Bisogni

Cinisello – 29 Ottobre – In piazza per lo spazio

Riceviamo e pubblichiamo dai compagni e dalle compagne dello Spazio 20092 di Cinisello Balsamo (Milano). Una manifestazione in Piazza Gramsci in difesa dello Spazio 20092 sotto sgombero Dall’estate appena passata la struttura di via Cremona 10 che ospita lo Spazio 20092, a Cinisello Balsamo, è stata messa all’asta e si trova a rischio sgombero. Una […]