Roma: diverse migliaia di antifascisti e antifasciste in corteo per Valerio Verbano

Stampa
Video

Oggi – 22 febbraio 2020 – è il quarantesimo anniversario dell’uccisione a Roma, da parte di fascisti dei Nar, del compagno Valerio Verbano, giovane militante di Autonomia operaia.

||||
|||| ||||

Era il 22 febbraio 1980. All’una di pomeriggio tre fascisti bussano alla porta di casa dei genitori di Valerio, lui non è ancora rientrato a casa. I fascisti trovano i genitori, li legano e perquisiscono la casa. Alle 13.40 Valerio rientra e, dopo aver disarmato uno dei tre, prova a fuggire dalla finestra ma viene raggiunto da un colpo di pistola. Muore in ambulanza nel percorso per raggiungere l’ospedale. La sera di quel giorno, i Nar rivendicarono l’omicidio. Quarant’anni dopo, la procura di Roma ha chiesto – per la seconda volta – l’archiviazione dell’indagine sull’uccisione di Valerio.

Diverse migliaia di antifascisti e antifasciste hanno sfilato in corteo nel pomeriggio in ricordo di Valerio, la manifestazione si conclude in piazza Sempione, dov’è previsto un concerto con la partecipazione di molte band romane tra le quali Muro del Canto, Colle Der Fomento, Los3Saltos, Kento, Il Nano, Radici Nel Cemento, Bestie Rare e molti altri.

La corrispondenza dal corteo con Lorenzo, compagno di Roma. Ascolta o scarica.

Da Radio Onda d'Urto

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons