Napoli. Ronda di CasaPound respinta a bottigliate

Stampa

Si erano dati pubblicamente appuntamento in piazza principe Umberto, nei pressi della Stazione Centrale, i militanti di Casa Pound per inscenare un presidio e una ronda contro il degrado. Si richiamavano all'episodio di qualche mese fa in cui un mezzo dell'esercito che era intervenuto violentemente su alcuni migranti era stato poi accerchiato da decine e decine di residenti della zona. Il presidio è durato pochi minuti e la ronda non è mai partita.

||||
|||| ||||

Dopo poco una cinquantina di militanti antifascisti napoletani e migranti hanno raggiunto la piazza attaccando a bottigliate il presidio dei fascisti. Solo l'intervento della polizia a difesa dei fascisti ha separato i due gruppi consentendo a Casa Pound, con le bandiere ammainate e qualche acciacco, di poter restare in zona ancora un po' ben scortati dagli agenti in antisommossa.

Potrebbe interessarti

});})(jQuery);