Seconda carovana migrante sfonda il confine con il Messico. La polizia uccide un honduregno.

Stampa
Video

Una seconda carovana ha attraversato il confine tra il Guatemala e il Messico a Tecun Uman. Migliaia di persone hanno forzato il blocco della polizia messicana, che uccide con un proiettile di gomma un giovane migrante.

||||
|||| ||||

Dieci giorni fa la prima carovana migrante sfondava il confine tra il Guatemala e il Messico. Oggi la prima carovana si trova nel tratto finale del Chiapas e marcia verso gli Stati Uniti. La forza e la potenza ha portato altri migranti ad organizzarsi per attraversare il confine. Una seconda carovana composta da migliaia di persone ha infatti forzato lo stesso tratto di confine ieri. La carovana è stata bersagliata con lanci di lacrimogeni sia dalla polizia del Guatemala, sia dalla polizia messicana. La carovana non si è fatta intimidire e ha risposto con sassi e bastoni. I migranti sono riusciti a sfondare cordoni e cancelli. La polizia messicana ha sparato proiettili di gomma uccidendo un giovane honduregno di 26 anni, originario di Tapantepec. La polizia messicana si è sporcata le mani di sangue cercando di fermare un'onda che sta attraversando il centro america, che potenzialmente può vedere un moltiplicarsi di energie e numeri. 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);