InfoAut
Immagine di copertina per il post

Manifestazione a Roma a sostegno della causa palestinese. Decine di migliaia in corteo – Il racconto della giornata

La solidarietà al popolo palestinese arriva anche oggi – sabato 28 ottobre 2013 – dalle piazze di tutto il mondo, compresa l’Italia.

Al grido di “Palestina libera” e “Intifada fino alla vittoria” è partito da piazza Porta San Paolo a Roma il corteo nazionale in solidarietà con il popolo palestinese sotto le bombe, organizzato da Giovani Palestinesi d’Italia, Unione democratica arabo palestinese, Associazione palestinesi d’Italia, Comunità palestinese e a cui hanno aderito decine di realtà da tutta Italia: partiti di sinistra, movimenti (come quello per il diritto all’abitare), sindacati di base e collettivi.

Alla testa del corteo una grande chiave a rappresentare il diritto al ritorno dei palestinesi nella loro terra e alle loro case, occupate dal 1948, oltre allo striscione “Stop al genocidio, fine dell’occupazione. Palestina libera“.

Ovunque bandiere palestinesi, insieme a quelle rosse delle realtà partecipanti e di altre terre solidali come Tunisia, Marocco, Algeria, Senegal e tanti altri ancora.

Rimossa invece la bandiera di Israele davanti alla Fao, in viale Aventino. Quando il corteo è arrivato nei pressi del Palazzo, uno dei manifestanti si è staccato e si è arrampicato sul pennone, strappando la bandiera.

Il collegamento alla partenza del corteo con Daniele della nostra redazione e Bushra, attivista palestinese. Ascolta o Scarica.

Decine di migliaia i partecipanti al corteo romano, anche se alcuni pullman provenienti da Campania ed Emilia Romagna sono stati bloccati dalla polizia a Roma sud. Gli agenti hanno sequestrato numerosi cartelli dove si denunciava la mattanza palestinese per opera del governo di Netanyahu. Il corteo non è partito fino a quando (attorno alle ore 16) tutti i manifestanti hanno raggiunto il concentramento di Porta San Paolo.

Il collegamento dalla manifestazione a Roma con Nassi di Gaza Freestyle e le interviste realizzate in piazza dal nostro collaboratore Stefano. Ascolta o Scarica.

Nelle ore in cui il conflitto fra Israele e Hamas è in una fase caldissima con l’ingresso dei tank con la stella di David nella Striscia di Gaza, a Milano è stata improvvisata una manifestazione pro Palestina. L’iniziativa non è stata né annunciata, né autorizzata. Decine di persone hanno iniziato a sfilare in viale Monza, alla periferia della città, per poi arrivare a piazzale Loreto dove le forze dell’ordine hanno stoppato la manifestazione, tra gli slogan a favore della Palestina.

Corteo per la Palestina anche a Viareggio (Lucca), per protestare contro le operazioni militari di Israele nella striscia di Gaza. La manifestazione è partita dalla stazione ferroviaria e arrivo in piazza Cavour, dove si tiene il mercato. Fra i vari interventi anche le testimonianze di chi ha perso amici con i quali era in contatto in questi giorni proprio per avere notizie di ciò che sta accadendo.

Centinaia di manifestanti anche ad Aosta. Fra i partecipanti anche André Lucat, fotografo che ha costruito e documentato con la sua reflex uno skate park a Gaza. “A Gaza è in corso un genocidio – ha detto – sono le Nazioni unite a definirlo così. È ora di rispettare il diritto internazionale”. Altro appuntamento a Palermo, con manifestazione a sostegno del popolo palestinese partita alle 17 dalla stazione centrale, e a Sassari, in Sardegna.

da Radio Onda d’Urto

Ti è piaciuto questo articolo? Infoaut è un network indipendente che si basa sul lavoro volontario e militante di molte persone. Puoi darci una mano diffondendo i nostri articoli, approfondimenti e reportage ad un pubblico il più vasto possibile e supportarci iscrivendoti al nostro canale telegram, o seguendo le nostre pagine social di facebook, instagram e youtube.

pubblicato il in Conflitti Globalidi redazioneTag correlati:

gazaisraelemanifestazioni solidarietàpalestina

Articoli correlati

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

23 – 24 febbraio: sciopero generale e manifestazione nazionale per la Palestina

Riprendiamo l’appello per la due giorni di mobilitazione per fermare il genocidio in corso in Palestina.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Fasano: manifestazione contro il G7 ed in solidarietà con il popolo palestinese

Tutti quanti hanno ribadito che quella del G7 a Fasano  non è la tanto declamata “Vetrina Internazionale” sostenuta dagli enti locali ma un incontro che porta con sé solo guerre, miseria per il l’intero pianeta, feroci cambiamenti climatici, distruzione dei territori.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Israele vuole Anan Yaeesh, l’Italia intanto lo fa arrestare

Il caso del 37enne palestinese, residente a L’Aquila, accusato da Tel Aviv di finanziare la Brigata Tulkarem.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Verona: cariche al corteo contro la fiera delle armi

Sabato si è tenuta a Verona la “European Outdoor Show. Caccia, tiro sportivo, pesca, nautica, outdoor”, una Fiera internazionale delle armi, all’interno della quale sono presenti stand dei principali marchi al mondo dell’industria bellica e balistica.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Medio Oriente: aggiornamenti dal Libano

Bombardamenti nel Sud del Libano: un’escalation controllata?

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Bologna: ”RAI Radio Televisione Israeliana. No alla propaganda sionista”. La polizia carica i manifestanti 

“Rai Radio televisione israeliana. No alla propaganda sionista”. È uno dei tanti striscioni sorretto dai manifestanti, circa un migliaio, davanti alla sede Rai

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

“Ad Haiti c’è un caos pianificato, un piano del sistema neocoloniale”

Intervista ad Henry Boisrolín del Comitato Democratico Haitiano.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

India: come non sfamare un pianeta affamato

In India è scoppiato un nuovo ciclo di proteste degli agricoltori contro il governo Modi con scontri e lanci di lacrimogeni alle porte di Nuova Delhi.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Torino: contestazione alla RAI, cariche sui manifestanti

Hanno fatto molto scalpore in questi giorni le parole pronunciate dall’Amministratore Delegato RAI, Roberto Sergio, in sostegno al governo israeliano.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Argentina: La legge omnibus è stata fatta cadere

Il regime di Javier Milei ha subito una sconfitta considerevole prima di terminare i due mesi di mandato. Il suo progetto più prezioso è tornato indietro al Congresso.

Immagine di copertina per il post
Culture

La propaganda di Israele nel più popolare sport americano

Israele ha approfittato dei 123 milioni di telespettatori, il massimo dallo sbarco sulla Luna del 1969, che hanno visto la finale del campionato di Football americano, per fare propaganda.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Stop al genocidio: cariche sotto la sede della RAI a Napoli

La vostra repressione non ci fermerà: Stop genocidio, 23 febbraio sciopero generale, 24 manifestazione nazionale a Milano!

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Cannoni italiani contro i palestinesi di Gaza

La conferma giunge adesso direttamente dalla Marina Militare di Israele: alle operazioni di guerra contro Gaza partecipano le unità navali armate con i cannoni di OTO Melara del gruppo italiano Leonardo SpA.

Immagine di copertina per il post
Conflitti Globali

Le mire di Israele sui giacimenti di gas offshore di Gaza

Gruppi palestinesi per i diritti umani contestano le licenze illegali israeliane di esplorazione del gas al largo della costa di Gaza