Ciao Alfredo

Stampa

E' venuto a mancare il 25 aprile 2018 Alfredo Tradardi, storico militante della lotta a sostegno del popolo Palestinese.

||||
|||| ||||

Alfredo, classe 1936,  nel 2006 promosse la costituzione dell'ISM Italia, gruppo di supporto italiano dell'International Solidarity Movement (ISM) Palestinese. A lui il merito di aver scritto con la compagna Diana Carminati il libro "Boicottare Israele: una pratica non violenta" oltre a numerosi altri scritti tra cui "Gaza e l'industria israeliana della violenza" e l'ultima fatica del 2017 "Esclusi" scritto sempre con D. Carminati ed E. Bartolomei.

Immenso rimane il lavoro di  promozione e traduzione nel nostro paese di testi importanti per la lotta politica e la conservazione della storia del popolo palestinese, di autori come Ilan Pappe, Ghada Karmi e  Tanya Reinhart tra gli atri.

Insieme ad Alfredo organizzammo nel 2008 la contestazione alla Fiera del Libro di Torino che aveva scelto come ospite d'onore Israele e partecipammo alla carovana internazionale "Viva Palestina" per rompere l'assedio di Gaza.

Sempre presente e pronto a condividere la sua conoscenza e la sua passione, siamo addolorati per la sua mancanza e mandiamo un caloroso abbraccio a Diana e al resto della sua famiglia.

La cerimonia al Tempio di cremazione di Torino si svolgerà sabato pomeriggio ore 14:30.

I compagni e le compagne del Centro Sociale Askatasuna

 

Potrebbe interessarti

  • Vik vive: la commemorazione di Arrigoni a Gaza city

    L'evento, organizzato dalla Union of Agricultural Work Committees in collaborazione con diversi attivisti internazionali e palestinesi, ha avuto inizio alle 11 del mattino. Seduti a

  • Caso Arrigoni: ridotta a 15 anni la pena per gli assassini di Vik

    L'udienza è durata cinque minuti, i giudici hanno accolto l'appello presentato dai due condannati all'ergastolo in primo grado e chiuso subito il processo.

    (da Nena


  • Resta in carcere Marco di Renzo, il 54enne italiano di Roma arrestato sabato scorso a sud di Hebron (Cisgiordania)

  • Due attivisti dell'ISM sono stati arrestati e rischiano l'espulsione dalla Palestina‏


    Aggiornamento del 10 febbraio: attivista ISM in sciopero della fame!

    Dave e Marco sono detenuti nel carcere di Givon e rischiano la deportazione.

  • Le forze di occupazione israeliane non allentano le loro catene

    su paypal, e su e-mail scrivete: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. });})(jQuery);