Cagliari: in centinaia in strada gridano "A Foras" contro le navi di guerra dell'esercitazione "Joint Star 2016"

Stampa

||||
|||| ||||

Nel giorno di inizio dell' esercitazione militare Joint Star “A Foras, contra a s'ocupatzione militare de sa Sardigna ” ha dato vita a una manifestazione nelle adiacenze del porto di Cagliari dove dovevano trovarsi lle navi impegnate in queste settimane.

Di fatto, la presenza della manifestazione ha fatto in modo che le unità della flotta bellica non attraccassero. Qui di seguito il report ripreso dalla pagina di “A Foras”, con i prossimi appuntamenti della mobilitazione in terra sarda contro l'esercitazione che avrà termine il 29 Ottobre.

"Ieri, 14 ottobre 2017, data nella quale è cominciata l'esercitazione militare Joint Stars 2017, siamo scesi in centinaia lungo le strade adiacenti al porto di Cagliari.
Le navi impegnate per l'ennesima esercitazione alla guerra ed alla morte sono state tenute però ben lontane dal luogo in cui si è svolto il corteo. Il fatto che neanche un'unità della flotta abbia gettato l'ancora in porto, già questo rappresenta una vittoria per tutto il movimento.
Il corteo colorato e partecipato, anche da bambini ed anziani, al grido di “A FORA SA NATO DE SA SARDIGNA”, ha voluto denunciare il complice silenzio dell'amministrazione locale e regionale riguardo l'ennesima servitù militare imposta alla Sardegna ed ai Sardi; nello specifico l'uso a scopo bellico del porto civile di Cagliari, nonché l'assenza tutt'ora di un piano d'evacuazione in caso d'emergenza dello stesso.

Ricordiamo che la Joint Stars 2017 è appena iniziata e terminerà il 29 ottobre. La mobilitazione continuerà la settimana prossima con l'uscita del nostro dossier sul Poligono di Teulada che verrà presentato in anteprima nei comuni del Sulcis.
La lotta è lunga ma non ci si deve fermare, scenderemo ancora in piazza e soprattutto continueremo a portare la nostra voce nelle scuole, nelle università e nelle piazze dei paesi della Sardegna.

A Foras - Contra a s'ocupatzione militare de sa Sardigna ancora una volta rilancia l'appello a tutti i Sardi e le Sarde a sostenere la nostra comune lotta di liberazione, affinché l'Isola sia finalmente e definitivamente una terra libera e non più complice involontaria della guerra e delle politiche a riguardo dello stato italiano.

Seguiteci, scriveteci e contattateci presso questa pagina fb, sull'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al nodo territoriale A FORAS a voi più vicino."

A FORAS

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons