Stampa questa pagina

Bologna, centinaia di studenti e studentesse in piazza contro il razzismo

16 Novembre 2018 | in SAPERI.

Giornata di mobilitazione studentesca quella di oggi a Bologna, in contemporanea con decine di altre città d'Italia.

|||||
||||| |||||

Circa 300 studenti e studentesse hanno messo in movimento corteo intorno alle 9.30 da Piazza XX Settembre. Il corteo si è dipanato per le principali vie del centro, passando per piazza Maggiore e sotto le Due Torri e concludendo la manifestazione in Piazza Verdi.

"Tetti che crollano ma gli sbirri ci controllano... È questa la vostra sicurezza?" era il testo presente sullo striscione in apertura del corteo.

Nel mirino soprattutto la sempre più frequente militarizzazione degli edifici scolastici, prevista dal piano Scuole Sicure approvato dal governo. Ma i cori e gli slogan più scanditi sono stati quelli in opposizione alle politiche razziste del governo gialloverde, simboleggiate dall'operato del Ministro Salvini.

Durante il corteo è stata messa in campo un'azione davanti all'Ufficio Scolastico Regionale, dove sono state lanciate banconote finte da 500€ a simboleggiare lo spreco di fondi destinati agli istituti.

All'aumento di cani antidroga e finanzieri corrisponde infatti anche quello dell'insicurezza dentro le scuole per le condizioni in cui versano gli istituti, tra tetti pericolanti e classi sovraffollate.

Il corteo si è poi concluso con una grande assemblea in cui sono intervenuti i vari studenti scesi in piazza per discutere dei problemi all'interno dei diversi istituti.

Gli studenti e le studentesse scesi in piazza si trovano ogni martedì alle 14.30 a Nautilus Autogestito (Via San Giacomo 11).

Per maggiori info segui la pagina:
Studenti e Studentesse Antirazzisti delle scuole di Bologna

 

Potrebbe interessarti