NOTTE BIANCA NO NUKE da Avigliana a Vercelli

Stampa

NOTTE BIANCA NO NUKE da Avigliana a Vercelli

Aggiornamenti: h 1.30 - Il treno dovrebbe partire tra 20 minuti alla volta di Alessandria. Il tragitto sarebbe dunque stato deviato, senza passare da Chivasso. Dal presidio aspettiamo conferme definitive.

h 1.00 - Dal presidio di Avigliana ci avvisano che la Digos torinese si sta ammassando numerosa al presidio valsusino. A Chivasso la stazione sta per chiudere. Il treno non è ancora partito da Vercelli.

h 00.00 - Inizia questa lunga notte di lotta contro il trasporto delle scorie nucleari. 3 presidi sono attualmente in corso in contemporanea a Vercelli, Chivasso e Avigliana.

Da Vercelli ci avvisano che la locomotiva-civetta è stata riempita del pericoloso carico. Una cinquantina di attivisti No Nuke presidia il piazzzale antistante la stazione, pesantemente militarizzato.

Un'ottantina di persone anche davanti alla stazione Fs di Chivasso, da dove stiamo scrivendo in questo momento. A parte una macchina di Digos, non c'è alcuna militarizzazione. Segno che le voci di una deviazione del convoglio potrebbero essere veritiere. In quel caso il treno prendrebbe direzione Alessandria. Questo Presidio aspetterà conferme o smentite per decidere se sciogliersi o meno. Se il convoglio non passerà per questa stazione (opzione molto probabile data la scarsa possibilità di effettuare una recinzione efficace dei binari) gli attivisti si sposteranno al presidio di Avigliana, attivo dalle 21 di questa sera.

Ad Avigliana ci sono attualmente 250 persone ad aspettare il passaggio del treno radioattivo.

seguiranno aggiornamenti...

_______________________

Nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 dovrebbe partire da Saluggia (VC) l'ennesimo treno carico di scorie nucleari diretto in Francia. Le scorie qui verranno riprocessate per poi ritornare nuovamente nei depositi italiani. Questo è il risultato del nucleare italiano le cui centrali vennero accese per pochi mesi ormai trenta anni fa. In 30 anni non siamo stati in grado di mettere le scorie in un deposito "sicuro" (non esiste nessun posto sulla terra che possa garantire al 100% la sicurezza) o di avviare in Italia il riprocessamento. Così dopo Fukushima e la volontà di Berlusconi di tornare al nucleare ci troviamo con dei treni pericolossisimi che vanno avanti e indietro per l'europa. E' giunto il momento di dire basta. Abbiamo proseguito questo percorso di opposizione con numerose assemblee in val di Susa e con un importante corteo a Trino lo scorso 23 aprile. Non vogliamo tornare al nucleare e questo teatrino deve finire. Siamo da anni tenuti all'oscuro di questi passaggi e da ora in avanti ogni qual volta ne verremo a conoscenza in anticipo ci opporremo, a modo nostro con la pratica che da anni ci contraddistingue come movimento no tav, pubblica, di massa e soprattutto determinata. Per chiudere una curiosità, il giorno 12 il tar del Piemonte dovrà decidere la sospensione di questi trasporti, proprio per la mancata comunicazione alle popolazioni interssate dei pericoli, delle date e dei piani di sicurezza. Guarda caso tre giorni prima di rischiare il blocco del tar la banda dell'atomo prova a fare passare un ultimo convoglio, nuovamente all'insaputa di tutti.
Sarà una notte di lotta, assemblee, concerti e musica, porta una tenda e l'occorrente per passare una notte in compagnia di tanti no nuke. Diffondi e informa!

STAZIONE FERROVIARIA AVIGLIANA

DOMENICA 8 DALLE ORE 21

in contemporanea nelle stazioni di Vercelli e Chivasso

www.notav.infowww.notav.info
-----

VERCELLI h 21 - stazione FS

---

CHIVASSO h 21 - PARCHEGGIO retrostante STAZIONE FS

Il Coordinamento Antinucleare salute,ambiente,energia ed il Comitato cittadini contro il nucleare di Saluggia(VC) dichiarano che nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 maggio vi sarà l’ennesimo trasporto di scorie radioattive da Vercelli verso la Francia.
Il problema della vecchia esperienza nucleare in Italia ci coinvolge continuamente,non solo la battaglia per la vittoria del Referendum ci rende responsabili di fronte alla lobby dell’atomo, ma ancora di più si fa sentire la responsabilità che abbiamo riguardo tutta la filiera di questa energia,in questo caso la questione trasporti.
Come nello scorso febbraio,senza che i cittadini e le cittadini ne sappiano nulla,il Governo e la Sogin si apprestano ad effettuare un altro trasporto di rifiuti radioattivi verso l’impianto di La Hague in Francia. Rifiuti pericolosissimi non solo per la nostra salute ma per l’ambiente, tanto che esiste l’obbligo da parte degli enti preposti,in primis le amministrazioni locali e la Regione, di mettere la cittadinanza a conoscenza di come tutti quanti ci dovremmo comportare in caso di incidente nucleare. Invece nulla di questo è stato fatto,perché l’unico interesse è quello di continuare ad attuare un accordo che di per sé rimane allucinante.
Non solo si viola la legge tenendo tutto all’oscuro ma il riprocessamento di questo materiale serve solo all’industria della guerra,con la promessa che le scorie che stiamo inviando in Francia torneranno indietro tra il 2020/2025 senza aver perso la loro pericolosissima radioattività e con un volume maggiore rispetto a quello precedente al riprocessamento.
Come movimento contro il nucleare pensiamo che non si possa tacere davanti a questo silenzio,ma anzi tutti e tutte devono essere messa a conoscenza di quello che avviene alle nostre spalle ma anche e soprattutto alle nostre spese, quelle che riguardano la nostra salute e quella dell’ambiente in caso di un incidente nucleare.
Il prossimo viaggio sarà effettuato,come dicevamo, nella notte tra Domenica e Lunedì, una volta partiti da Vercelli,i rifiuti radioattivi nel loro viaggio incontreranno la stazione ferroviaria di Chivasso (to),per poi continuare per Torino e successivamente in Val di Susa verso Modane.
Siamo contrari al nucleare così come siamo contrari ai trasporti che portano le barre al riprocessamento.
Diciamo basta alla disinformazione ed ai rischi a cui veniamo sottoposti!
Invitiamo tutti e tutte a partecipare al presidio di protesta che si terrà a Chivasso alle ore 21, presso il parcheggio che si trova alle spalle della stazione FS. Per arrivarci basta uscire dall’autostrada Torino Milano,uscita Chivasso Centro,allo stop a destra, superare le due rotonde e proseguire sempre dritto,troverete il parcheggio sulla destra. Arrivando in treno,una volta usciti dalla stazione girate a sinistra,fate la passerella e vi troverete il parcheggio sulla vostra sinistra.
Ricordiamo che in concomitanza ed in collegamento tra loro, si svolgeranno altri due presidi,uno a Vercelli e l’altro ad Avigliana, indicativamente per la stessa ora

L’opposizione al nucleare continua, Fermarli tocca a noi!

Coordinamento Antinucleare salute,ambiente,energia
Comitato cittadini contro il nucleare Saluggia(VC)

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);