Stampa questa pagina

Latina. Carabiniere spara alla ex moglie

28 Febbraio 2018 | in FEMMINISMO & GENDERS.

 Questa mattina l'ennesima violenza ai danni di una donna, la mano è ancora una volta quella di un carabiniere.

||||
|||| ||||

 

Dopo le violenze di Firenze, taciute, manipolatemanipolate e perpetrate dai media, dalla politica e dal sistema giudiziario, è la volta di un appuntato residente a Cisterna di Latina.

Non sopportando la separazione dalla moglie l'ha aspettata sotto casa e quando è uscita per andare a lavoro, alle 5 di mattina, le ha sparato tre colpi nel garage. È poi entrato in casa e tiene sotto sequestro le figlie minorenni.

Le retoriche e le legislazioni securitarie per combattere la violenza endemica sulle donne mostrano in questi episodi tutta la loro strumentalità e abuso. Non è utilizzando gli sbirri, primi a operare violenza, che questa verrà arginata. C'è a chi evidentemente la storia famosa del Monopolio della violenza ha preso alla testa. Uomini, uomini in divisa, uomini violenti e armati con il senso d'impunitá. Bisogna difendersi.

 

Potrebbe interessarti