ssssssfff
Articoli filtrati per data: Thursday, 07 Luglio 2022

RADURA | UN VIAGGIO NEI CONFLITTI DELL’INTERLAND ITALIANO

OGNI PRIMO MERCOLEDI’ DEL MESE SU RADIO ONDA D’URTO

Sesta puntata. Complottismi, pensiero magico ed ambiente post-rurale Seconda Parte. E’ questo il tema della puntata andata in onda mercoledì 6 luglio, ore 18:30, su Radio Onda d’Urto.

Nella puntata precedente abbiamo introdotto il concetto di pensiero magico e abbiamo iniziato a tracciare un parallelo con il riemergere del complottismo con Massimiliano Palmesano ricercatore indipendente, antropologo e storico delle religioni. Abbiamo provato a descrivere la traiettoria di questi fenomeni, tra la fine della civiltà contadina e il sorgere del mondo post-rurale. In questa seconda parte proviamo invece a porre l’accento sulla natura di questi fenomeni. Sono naturalmente reazionari, come vorrebbe la vulgata giornalistica? Oppure hanno un potenziale emancipatore, come alcuni hanno teorizzato?

Per fare ciò abbiamo la necessità di capire meglio cosa intendiamo quando parliamo di spazio post-rurale e quali sono gli elementi di un mistero, un rompicapo di difficile soluzione che siamo chiamati a comprendere per immaginare un altro mondo possibile.

Ascolta la sesta puntata: Complottismi, pensiero magico ed ambiente post-rurale, seconda parte. Ascolta o Scarica.

 

 

Da Radio Onda d'Urto

Informazioni aggiuntive

  • notizia Live normale

Di chi è il grano prodotto dell’Ucraina e bloccato nei silos senza possibilità di essere esportato, in Africa soprattutto? Un rapporto della Oakland Institut, anche se un po’ datato (è del 2014), spiega come alcune imprese agroalimentari transnazionali stavano investendo sempre di più in Ucraina e come stavano prendendo il controllo di tutti gli aspetti del sistema agricolo ucraino. Tra le altre le americane Monsanto, Cargill e Du Pont.
A chi appartiene il terminal del porto di Odessa?


Il 16 luglio 2021, cioè esattamente un anno fa, una delle società interessate all’acquisto dei terreni agricoli ucraini, la Cargill – la società a conduzione familiare più grande del mondo, con sede in Minnesota e non quotata in borsa – è diventata proprietaria del 51 per cento della joint venture Neptune, possessore del terminal più profondo del Mar Nero.
Ne abbiamo parlato con Massimo Alberizzi, che su “Africa ExPress” ha pubblicato la prima parte i un’inchiesta sui padroni del grano ucraino.

Ascolta la diretta:

 

 

 

Da Radio Blackout

 

 

Informazioni aggiuntive

  • notizia Live normale

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons