Vertenza Granarolo/Cogefrin: firmato in prefettura l'accordo con Cogefrin e cooperative del consorzio SGB

Stampa

Pubblichiamo un comunicato tratto dal sito S.I.Cobassito S.I.Cobas che chiude, almeno formalmente la vertenza Granarolo, con la firma all'accordo proposto dal sindacato di base anche dell'ultimo attore in gioco: la Cogefrin. Adesso è il tempo di vigilare che le parti rispettino gli accordi, altrimenti gli operai, il sindacato e i compagni di lotta promettono già battaglia!

 

Oggi 30 luglio, a una settimana di distanza dall’incontro in Prefettura avuto con Legacoop, si è firmato l’accordo anche con Cogefrin che, sulla falsa riga del precedente, prevede il reintegro dei lavoratori licenziati (5 entro una settimana dalla firma dell’accordo e l’ultimo blocco entro il 31/08/2014) e un esodo per un lavoratore che nel frattempo non è più abile al lavoro.

La firma è stata preceduta dalle conciliazioni in sede sindacale ex 411 c.p.c. come risoluzione circa la parte economica della vertenza.

Anche in questo caso si conferma la CIG in deroga fino al reintegro dei lavoratori e la rinuncia ad ogni pretesa economica per i danni provocati dagli scioperi e il ritiro delle denunce fatte dalle aziende presso le istituzioni competenti.

Il comitato dei licenziati conferma l’intenzione di continuare a vigilare circa la piena applicazione dell’accordo e il primo banco di prova e proprio previsto nella giornata di domani: dei nove da collocare entro il 31/07/2014 ad oggi solo due lavoratori sono stati contattati per procedere al loro inserimento.

COMITATO DEI LICENZIATI (GRANAROLO, COGEFRIN)

Bologna 29 luglio 2014

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons