Stampa questa pagina

La responsabilità dell'antifascismo. Il comunicato del CUA sui fatti di ieri

14 Febbraio 2020 | in ANTIFASCISMO&NUOVE DESTRE.

Ieri in università si sono presentati i 6 militanti del FUAN a volantinare. Come ogni volta ci siamo accorti della loro presenza perché vari ingressi erano presidiati da schieramenti di celere. Il clima era veramente pesante. Tutto questo durante la sessione esami.

||||
|||| ||||

Il fatto che ci fosse questa situazione ci teniamo a dire che è direttamente dipendente dai permessi dell'università, che non riesce a dire di no a un volantinaggio di qualche fascista senza dignità.

Immediatamente si è formato un presidio di studentesse e studenti che ha incitato affinché il volantinaggio terminasse subito e la polizia andasse via.
Ma le forze dell'ordine erano veramente nervose e durante la contestazione hanno arrestato un primo studente. Abbiamo ancora protestato vivacemente per farlo rilasciare, tutto questo in presenza della responsabile del campus Elisabetta Ottoz e i suoi sottoposti che non hanno fatto granché. A quel punto tutt* ci siamo veramente incazzat* : ci sembrava assurdo che venisse arrestato uno studente di Torino nella sua università perché ha contestato dei fascisti. E i responsabili istituzionali non lo hanno impedito.
A quel punto abbiamo cercato di impedire che la macchina della digos partisse e questo ha completamente fatto impazzire la polizia che ha reagito con ulteriori violenze e altri tre fermi. Di queste quattro persone, tre ora sono in stato di arresto. Uno è stato rilasciato successivamente.

Ancora più arrabbiati siamo andati al rettorato, e il rettore non si è presentato. Abbiamo fatto assemblea occupando il Senato accademico e in seguito siamo partiti in corteo per rilanciare l'appuntamento di domani.

Ci vedremo alle 11.30 nel cortile interno del campus, spargete la voce! Dovremo farci sentire dai diretti responsabili!

Ieri lo hanno dimostrato studentesse e studenti che non devono stare in università, tanto meno se significa bloccarla di sbirri.

==> CHI SONO I MEMBRI DEL FUAN?
Siccome ci teniamo a chiarire le idee, il FUAN è la sezione giovanile di Fratelli D' Italia.
-Un loro leader, Roberto Rosso, è arrestato per associazione a delinquere di stampo mafioso e reato di scambio elettorale mafioso.
-Sono razzisti perché predicano un'università solo per bianchi italiani.
-Sono sessisti perché svalutano le donne e
ripropongono una cultura fortemente patriarcale.
-Sono Xenofobi perché odiano tutti coloro che non sono maschi bianchi eterosessuali.
-Sono pericolosi perché fanno aggressioni razziste e nascondono la loro identità dietro a delle istanze apparentemente innocue.
-Nella loro aula(assegnata dall'università), che è stata aperta pochi anni fa durante una manifestazione, c'erano croci celtiche e svastiche sui muri. Martelli con sopra delle svastiche, fasci littori e busti del duce come soprammobile.

==> CHI È RESPONSABILE DI TUTTO QUESTO?

- Sicuramente l'università, che ha permesso l'ingresso della polizia, il volantinaggio e gli arresti
- il Partito di riferimento del Fuan, Fratelli d'Italia, che attualmente governa alla regione
-La polizia e la digos, che si divertono nel picchiare e arrestare gli studenti

==> Cosa passiamo fare?
- Avvisare tutti i colleghi e gli amici dell'appuntamento in università
- Fare pressioni perché non risucceda più niente di simile
- Prenderci la responsabilità di praticare noi come studenti l'antifascismo

Potrebbe interessarti