Genova antifascista

Stampa
Video

Ennesima provocazione a Genova da parte dei nazisti di Lealtà e azione e dei fascisti di casapound, camerati e complici dei due vigliacchi e stupratori di Viterbo, il presidio per ricordare un missino morto negli anni ‘70.

||||
|||| ||||

Gli/le antifascist* hanno rilanciato un presidio a cui si sono unite circa 400 persone, tra cui l’A.N.P.I. Genovese, alcune sigle sindacali, associazioni antirazziste e ai vari movimenti di lotta della città. Alla fine della commemorazione di casapound alcun* antifascit* sono riuscit* a raggiungere un attivista del partito neofascista che si stava allontanando in auto e a sfondare il vetro dell’auto. Immediatamente la polizia è intervenuta per difendere i neofascisti con una carica, nonostante fossero riusciti ad allontanarsi velocemente in auto, ma alcuni antifascisti non hanno accettato l’intrusione da parte della polizia e hanno tentato di respingerli come meglio potevano.

La rabbia in questo periodo è molta visti anche gli ultimi avvenimenti di Viterbo dove due esponenti di casapound durante una serata hanno picchiato e stuprato una donna, forse l’unica che ha denunciato, forse erano soliti usare la violenza non solo per fini politici ma pure sessuali.

A Genova la risposta data dalla piazza Antifascista a questa feccia è stata decisa e dura come si dovrebbe fare ogni volta che  mettono il naso fuori dalle fogne,l’unico posto dove tolleriamo la loro presenza.

 

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons

});})(jQuery);