16 Giugno, la cronaca dello sciopero generale di logistica e trasporti! [audio, video e commenti]

Stampa
Video

Da ieri sera è partito lo sciopero generale della logistica e dei trasporti, promosso per oggi 16 giugno dal SI Cobas e diverse altre sigle sindacali.

Bologna, Interporto|Sda, Genova|H&M, Stradella|Bologna, Aeroporto Marconi|Roma, stabilimento TUODI|Picchetto di Modena|Modena|Modena, manganellate sui manifestanti|Pisa, blocchi all'aeroporto|Truccazzano (Milano)||||
Bologna, Interporto|Sda, Genova|H&M, Stradella|Bologna, Aeroporto Marconi|Roma, stabilimento TUODI|Picchetto di Modena|Modena|Modena, manganellate sui manifestanti|Pisa, blocchi all'aeroporto|Truccazzano (Milano)|||| |||||||||||||

Qui il testo di indizione dello sciopero con annesse motivazioni. Da Roma a Torino, da Bologna a Pisa, dal Nord-Est a Milano sono stati numerosi i blocchi e i picchetti che vanno ad aggiungersi all'astensione dal lavoro, molti dei quali ancora in corso o appena iniziati come ad esempio a Carpiano. Altissimi i numeri dell'adesione nei principali magazzini del settore logistico, tante le città in mobilitazione. Tnati picchetti hanno visto l'intervento delle forze dell'ordine: oltre a Modena, di cui parliamo sotto, ci sono stati tafferugli a Brescia e Genova.

Da sottolineare l'importante dato di novità della giornata, ovvero il primo esperimento di connessione tra il settore logistico e quello dei trasporti. La riuscita dello sciopero ha paralizzato e creato blocchi alla circolazione in molte città italiane, soprattutto a Milano e Roma. Importante anche la massiccia adesione allo sciopero dei lavoratori Alitalia, che arriva nell'onda lunga del No al referendum al quale erano stati sottoposti nelle scorse settimane.

Il punto più forte di scontro si sta registrando a Modena, con lacrimogeni (video) che sono stati sparati sul picchetto e polizia che ha attaccato duramente l'iniziativa di lotta all'Alcar Uno, dove da mesi e mesi va avanti una dura battaglia contro lo sfruttamento nel settore della lavorazione carni.

Aggiornamento delle 13 con un delegato Si Cobas, tra i licenziati dell'Alcar Uno 

Aggiornamento delle 12.30 che fa il punto della situazione al picchetto modenese

Alle ore 11.45 continua ancora (video) l'iniziativa di lotta con i lavoratori e solidali che hanno riconquistato il piazzale da dove erano stati allontanati dalla polizia in precedenza, rispedendo al loro posto le forze dell'ordine. Una grande prova di determinazione della piazza modenese, che non accetta l'intollerabile abuso subito in mattinata e risponde con la lotta!

Qui un aggiornamento delle 10,15:

 

Qui una corrispondenza audio dalla città emiliana delle ore 9:

 

 

Per seguire diretta minuto per minuto vedi il profilo Twitter del Guernica

 

Altre corrispondenze audio dalle lotte in corso:

Nord-Est, una valutazione complessiva sulla giornata di Gianni Boetto (ADL Cobas)

 

Pisa, dove continua la lotta dei lavoratori Avis all'aeroporto contro i licenziamenti effettuati dalla multinazionale

 

 

 

 

Napoli, dove è stato bloccato il porto congiuntamente da lavoratori e disoccupati

 

 

Cremona, dove è in corso un blocco ai cancelli del locale stabilimento della Barilla

Sempre da Cremona la solidarietà dei lavoratori Bartolini ai lavoratori in sciopero (video)

 

Pavia (Stradella), dove è bloccato il polo logistico Akno che ospita aziende come H&M

 

Piacenza, che sta registrando alti numeri di adesione allo sciopero e da cui partono delegazioni per Stradella e Modena

 

Bologna, dove dall'Interporto ci si è spostati all'Aeroporto Marconi in solidarietà alla lotta dei lavoratori Alitalia

 

 

Milano, dove a Liscate, Origgio Settala, Muggiò, Mairano, Carpiano è in corso il blocco dei cancelli di diversi magazzini

 

 

 

 

 

 

La polizia lancia lacrimogeni contro i manifestanti a Modena

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons