Cariche davanti al Consiglio regionale campano

Stampa

Nel pomeriggio centinaia di napoletani e napoletane sono scese in piazza contro il Governo Regionale campano.

||||||
|||||| ||||||

 

Dopo le occupazioni abitative e l’occupazione simbolica del comune di Napoli della scorsa settimana, l’attenzione rimane alta sull’emergenza occupazionale ed abitativa. Disoccupati, precari e senza casa hanno invaso le strade di Napoli per chiedere trasparenza nella gestione dei fondi regionali, per ricordare alle istituzione locali che l’emergenza sociale non può restare all’ultimo posto nella loro lista delle priorità e quindi fare pressione affinché queste priorità vengano ribaltate.
Come spesso accade la risposta a chi, subendo quotidianamente le politiche di precarizzazione delle amministrazioni locali e centrali, ha deciso di alzare la testa e lottare è stata il manganello.
La giornata di mobilitazione, iniziata in piazza Garibaldi, é proseguita in corteo verso la sede del Consiglio Regionale. Lí le risposte del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca alla determinazione dei manifestanti si sono materializzate, come dicevamo sopra, nelle cariche della polizia...
Oggi si è verificato quello che c'è da aspettarsi quando la gestione dell’esistente da parte di onorevoli e burocrati di partito entra in contraddizione con la miseria della vita vissuta quotidianamente nelle nostre città.

Potrebbe interessarti

Infoaut 2017 - Facciamo Movimento per il Movimento infoaut 

Licenza Creative Commons