a
varie

Lascia un commento-sfogo sul profilo del presidente della Camera e il giorno dopo gli agenti citofonano a casa sua per una verifica. Felice Ferrucci, termolese, è caduto dalle nuvole e racconta tra sconcerto e divertimento la disavventura che gli è capitata. La polizia termolese è stata allertata da Roma dopo che il sistema di sicurezza che regola la comunicazione della terza carica dello Stato ha intercettato una frase giudicata a rischio. Inevitabile la riflessione del protagonista: “Ma in questo modo…
Mentre gli individui stentano a sopravvivere, schiacciati dalla logica del merito e del profitto che li costringe a prestare la propria opera per un compenso irrisorio o rischiano addirittura l'indigenza poiché disoccupati, le amministrazioni comunali non sono in grado di garantire diritti che dovrebbero essere inviolabili e gratuiti, come ad esempio l'abitazione, anzi, pretendendo la riscossione puntuale delle tariffe per luce gas ed acqua, trasformano in morosi e poi in senza tetto migliaia di lavoratori e lavoratrici sfruttati e sottopagati.…
Martedì 22 Aprile 2014 13:28

12 Aprile. Dov'è Simon?

Pubblichiamo il testo di una lettera scritta dai compagni di Simon, uno dei giovanissimi arrestati durante la manifestazione del 12 Aprile e ora detenuto agli arresti domiciliari senza possibilità di comunicare né ricevere visite: Le telecamere accerchiano il portone ventinove di Via della Lungara e noi ci accalchiamo contro la ringhiera del Lungotevere. Gli avvocati escono con una faccia terrea e l'ansia schizza alle stelle. Flavio rimane a metà delle scale ed è Tatiana ad attraversare il cordone di Celere…
"E se ti parlo con favole e parabole è perché suonano più dolci, e l’orrore non si discute perché è vivo perché taciturno incede" (Ghiorgos Seferis, Ultima Fermata) Ilia Kareli era un uomo di origine albanese, detenuto in Grecia. La settimana scorsa ha ucciso a coltellate un secondino del carcere di Malandrino. Pochi giorni dopo l’omicidio è stato trovato morto nella cella della prigione di Nigrita, dove era stato trasferito. In queste ore stanno iniziando a trapelare le prima notizie…
Il portale web di Asa, che gestisce il servizio idrico e l'erogazione del gas, è stato bloccato quest'oggi all'interno di una campagna lanciata da Anonymus nei giorni scorsi. Gli hackattivisti sono riusciti ad accedere al database generale dell'azienda, causando potenzialmente un disastro ai danni della stessa. A centro dell'attenzione ci sarebbero i rincari in bolletta che arriverebbero se l'impianto offshore fosse riconosciuto come "opera strategica". Riportiamo il messaggio con cui Anonymous ha diffuso la notizia dell'operazione messa in atto contro il…
Avete presente gli Stati Uniti? La patria morale della libertà dove non esisterebbero razzismi ed ingiustizie? Quella che si è rifatta la reputazione facendo processi internazionali sui nazismi altrui? Resettate tutto e ricominciamo da capo. Uno di questi stati è la California, giusto dove risiede anche il regno dell’entertainement cinematografico. La legislazione della California parla da tempo di una serie di atroci ingiustizie compiute sulla popolazione, soprattutto se migrante, che sta in carcere. La gente “insana” o “debole di mente”…
Sabato 19 Aprile 2014 10:06

L'assurdo caso di Mario Trudu

Mario Trudu, ergastolano ostativo (fine pena mai), si trova da 35 anni in prigione. Dal carcere di Spoleto, nel quale ha trascorso 10 anni, chiede di scontare la sua pena in un carcere sardo per essere vicino alla famiglia: dal Ministero rispondono che “si deve pagare il viaggio, scorta e tutte le spese di trasferimento”. Da tempo Mario Trudu non incontra la propria famiglia. I colloqui con i familiari sono sempre più rari - la sorella, in difficoltà per motivi…
Venerdì 18 Aprile 2014 14:07

Lettera di Niccolò dal carcere

Questa mattina nel corridoio della sezione, prima di scendere all’aria, ho visto dalla finestra dei detenuti che giocavano nel campo da calcio, che si sgranchivano le gambe accarezzati da un bel venticello. Porca vacca quanto avrei voluto stare in mezzo a loro. Dalla cella li sento ancora esultare ad ogni goal e mi godrei almeno la partita dagli spalti se non avessi questo cavolo di plexiglass opaco davanti alla finestra… so che questo è uno dei particolari che ha fatto…
L'ormai famoso sindacato di poliziotti si sente in prima fila di una guerra contro i manifestanti e si irrita per la nascita di un'associazione contro gli abusi. «Nessuno dimentichi che questa 'guerra', che la si voglia chiamare così o in qualunque altro modo, la dobbiamo condurre noi, schierati in prima fila per la tutela di tutti gli altri». All'indomani del corteo del 12 aprile, arriva puntuale la rivendicazione del Coisp, per bocca del suo segretario generale Franco Maccari, balzato agli…
Pagina 1 di 48