a

banner9 01

varie

Arriva secondo alla maratona maschile e alza le braccia al cielo, non in segno di vittoria, ma in solidarietà al suo popolo, gli Oromo, e per denunciare il regime oppressivo condotto dal governo etiope che asseconda le operazioni di land-grabbing delle multinazionaliestere, calpestando la libertà di chi da sempre abita le terre colpite dall’implacabile processo di cementificazione.Questa la protesta di Feyisa Lilesa, che ha incrociato le braccia anche nel corso della cerimonia di premiazione mimando il gesto delle manette, per…
28 Agosto 2016 La donna mi invita in casa. È una donna lunga e magra. Accanto a lei corre sempre suo figlio di 7-8 anni. Il bambino è silenzioso. Non parla. Un grande silenzio e una grande melanconia hanno pervaso i bambini di questa casa, i muri e tutto qui.Mi porta in una camera. Ci sediamo su stuoie sul pavimento. Alle pareti sono appesi il ritratto di una giovane donna e quello di un giovane uomo. La donna è la figlia…
Riceviamo e pubblichiamo. Se pensavate di spaventarci avete sbagliato bersaglio!Così abbiamo concluso lo scorso comunicato e da qui ripartiamo, per dare alcuni aggiornamenti e lanciare nuove iniziative. La vicenda che ci vede coinvolti, lo ricordiamo, è un’inchiesta per una irruzione negli uffici della turkish airlines, compiuta un anno fa in solidarietà al popolo curdo e per denunciare quel che accadeva in Turchia, argomento oggi di estrema attualità.Per questo dieci compagni e compagne sparsi tra Cuneo, val Pellice, val Chisone, val…
Martedì 23 Agosto 2016 20:25

Ecco chi finanzia Hillary Clinton

Senza ombra di dubbio Donald Trump, dal punto di vista dei personaggi della comunicazione politica, rappresenta un’originale interpretazione americana di una, diremo nel nostro linguaggio, sintesi tra Bossi e Berlusconi. Ovvero un incrocio, immancabilmente di destra, tra “quello che non le manda a dire”, per attirare l’elettorato frustrato e travolto dalle ristrutturazioni dell’economia, e l’imprenditore che spende la propria fama per alimentare la mitologia dei grandi creatori di ricchezza. L’originalità, dal punto di vista italiano sta nell’incarnarli entrambi (Berlusconi invece faceva la…
La caccia alle streghe a Torino non si ferma neanche nel mese di agosto. Oggi un’operazione in pompa magna ha svegliato il quartiere San Paolo, plotoni di poliziotti alla ricerca di qualche piantina d’erba in una guerra ormai dichiarato ad ogni spazio di autonomia e pensiero critico in città da parte della procura. Anche oggi abbiamo assistito al solito atteggiamento strafottente della polizia politica, al solito vandalismo degli agenti dentro gli spazi sociali con insulti ai solidali accorsi sul posto…
Lunedì 15 Agosto 2016 08:27

Lettera di Davide Delogu

Continua la corrispondenza con Davide Delogu, da poco trasferito nel carcere di Augusta in provincia di Siracusa. Riportiamo la lettera scritta il 2 Agosto prima del trasferimento da Agrigento e fatta uscire dalla censura carceraria il 5.   E’ una sentenza della CEDU risalente al 2004 che specifica (scrive il compagno) che non possono utilizzare nelle proroghe della censura i soliti identici motivi “prestampati”, né fatti pregressi, né lo spessore criminale o la  “personalità del detenuto”. Ora mi è arrivata…
A Gennaio 2014 Fanpage.it, in un servizio esclusivo, raccoglie la testimonianza di un ex detenuto che apre lo squarcio decisivo sull’orrore della“cella zero” del carcere di Poggioreale. Ma le denunce – scopriamo –  erano già 40, ed erano tra le mani della Garante dei Detenuti della Campania, Adriana Tocco. Pareti sporche di sangue, maltrattamenti, percosse, timpani perforati a suon schiaffi e pugni. “Erano le dieci e mezza di sera. All’improvviso, senza motivo sono stato portato giù nella cella zero: le guardie mi hanno…
Venerdì 12 Agosto 2016 09:35

Che stress, che stress...

"Che stress, che stress, che stress di giorno..ma la notte no." Una famosa canzone di Renzo Arbore potrebbe essere il motivetto ideale per accompagnare, nel viaggio verso Ventimiglia, il reparto mobile di Torino. La città ligure come “ soggiorno regalo” per gli stressati celerini torinesi di stanza a Chiomonte e viceversa per i colleghi di Genova, questo stando alla segnalazione fatta da alcuni giornali e riportata dal Sen. Marco Scibona del Movimento 5Stelle. Un ricambio tutt’altro che senza dolori per…
Martedì 09 Agosto 2016 14:49

Un anno senza Pino

Un anno fa, il 6 agosto, moriva il compagno Pino Giampietro, militante rivoluzionario ed attivista della Confederazione Cobas. Il vuoto che ha lasciato è stato incolmabile, a tutti i livelli, umano, politico e sindacale: Maurizio (Muro) Murari, amico e compagno dei Cobas Bresciatrasporti ascolta Di seguito alcuni dei comunicati che furono scritti per la morte di Pino: CIAO PINO TE NE SEI ANDATO COSI’ RAPIDO CHE CI HAI LASCIATO TUTTI TRAMORTITI, INCREDULI, SVUOTATI. TU, VIAGGIATORE SENZA PATENTE, VAGABONDO DELLE…
Pagina 1 di 90