a
SAPERI

Stamattina si è svolta al polo Carmignani una partecipata assemblea d'Ateneo. Lo stesso giorno in cui sono stati inaugurati dall'Università, con grande sfarzo, gli Open Day della ricerca, gli studenti hanno chiarito che i temi d'interesse sono altri: il diritto allo studio, la didattica dequalificata e il mercato del lavoro precarizzato. Sul versante del diritto allo studio è stata ribadita la drammatica assenza di posti alloggio per gli studenti beneficiari. I posti certo non mancano, ma la collaborazione tra le…
Più di centocinquanta studenti delle scuole hanno oggi svolto un presidio davanti l’istituto statale linguistico Ninni Cassarà, i cui studenti in centinaia si sono riversati nel cortile antistante per accogliere la solidarietà e il supporto proveniente dalle altre scuole. Venerdì quattro Aprile il dirigente scolastico Daniela Crimi aveva autorizzato all’interno dell’edificio e in pieno orario didattico, digos e polizia a procedere con interrogatori a professori e alunni. Quattro gli studenti denunciati in loco, con le accuse di violenza privata e…
Questa mattina a Roma abbiamo occupato uno stabile abbandonato in via Cesalpino; una palazzina sequestata alla mafia e abbandonata da anni avrebbe ricominciato a vivere, dando un tetto a più di 50 tra studenti e precari. La risposta delle “istituzioni democratiche” di questo paese e di questa città non si è fatta attendere; dopo meno di 1 ora ben 3 camionette hanno chiuso la via e senza la possibilità di avere alcun'interlocuzione e 4 reparti celere hanno indossato i caschi,…
Mattinata di ordinaria follia, venerdì 4 aprile, al Liceo Linguistico Statale Ninni Cassarà di Palermo. Verso le 11 una squadraccia della DIGOS si è infatti presentata presso i locali dell'istituto per provare a intimidire gli alunni e il personale della scuola, oggetto della visita: denunce e interrogatori sull'occupazione dell'autunno scorso! Un'operazione di concerto tra magistratura, forze di polizia e dirigente scolastico che con un atteggiamento arrogante, tipico di chi pensa di non dover rendere conto a nessuno, ha trasformato per un…
Gli studenti e le studentesse delle scuole pubbliche provano ad entrare al convegno di IMT su Margaret Thatcher….le forze dell’ordine negano loro l’ingresso. Si è svolto oggi in piazza san Francesco un presidio per contestare la conferenza sull’eredità di Margaret Thatcher organizzata dentro Imt con la partecipazione della fondazione Magna Carta e l’Istituto Bruno Leoni che fanno del neoliberismo la propria fede politica, come dichiarato dai loro stessi siti internet. Circa 80 studenti delle scuole superiori e universitari, assieme a…
Venerdì 04 Aprile 2014 18:40

"Di quale sviluppo si sta parlando?"

Oggi come studenti e studentesse abbiamo contestato il convegno “Dall'Austerità allo sviluppo?” che vedeva la presenza dell'ex presidente della Regione Bresso, di alcuni professori dell'università e di alcune figure della Fondazione San Paolo. Il titolo del convegno è già di per sé indicativo di quale sia il tema; da un lato quel versante della politica istituzionale che vede nell'austerità e nei sacrifici la via di uscita dalla crisi e dall'altro chi si pone dentro il paradigma dello sviluppo e della…
Ieri più di 10 mila studenti e studentesse universitari e delle superiori con le loro famiglie hanno invaso le strade di Montréal per protestare contro le politiche del Parti Québécois (PQ) attualmente al potere.Verso le 14 la piazza Emilie Gamelin era affollata da migliaia e migliaia di giovani che hanno deciso di scendere in piazza per far sentire la propria voce. Dopo uno stallo di un'ora, dovuto al fatto che la polizia non voleva far partire il corteo perchè gli…
Dopo lo sciopero studentesco della settimana scorsa che ha coinvolto i diversi territori dello Stato spagnolo e che ha portato migliaia di studenti e studentesse a scendere in piazza contro la riforma dell'educazione introdotta da Wert, questa mattina la polizia spagnola ha messo in campo l'ennesima operazione repressiva che ha portato all'arresto di sei giovani baschi (tre di loro minorenni). Le detenzioni si sono prodotte nei paesi di Txantrea, Arrotxapea, Antsoain e Mendillorri. L'accusa che viene rivolta ai giovani è…
In tutta la Spagna da alcune settimane diverse università e scuole superiori sono entrate in agitazione contro la riforma dell'istruzione promossa dal governo del PP per mano del ministro dell'istruzione José Wert. La riforma, che già durante la scorsa primavera aveva portato in piazza migliaia di persone tra docenti e studenti, riguarda sia gli atenei che l'istruzione superiore. Per quanto riguarda le università la strategia del governo rispecchia i provvedimenti di riforma giù attuati in diversi altri paesi, tra questi…
Pagina 1 di 45