a

 
banner 25 marzo

 

SAPERI

Succede nell' Italia del 2017 che dei senatori,tra cui il noto Maurizio Gasparri, si accaniscano su un professore reo di aver spiegato la natura della presenza di basi militari in Sardegna ai propri alunni. Sembrerebbe quasi uno scherzo, ma è accaduto realmente, con tanto di interrogazione urgente presentata al ministro Fedeli e a quello della Difesa Pinotti dai tre baldi senatori di Forza Italia. Il professore contro cui si scaglia tale mossa, Cristiano Sabino, porta avanti le sue idee indipendentiste…
Non si ferma la mobilitazione all'interno delle università italiane. Dopo una stagnazione seguita al riflusso post-Onda (2010), l'inizio di questo 2017 ha registrato l'emersione di focolai di insofferenza, a partire dal rifiuto dei tornelli dapprima e della celere poi nella Biblioteca della Scuola di Lettere di Bologna, che ha innescato un percorso fatto di assemblee stracolme,cortei e contestazioni a tutto tondo che vive tuttora con l'occupazione di uno spazio “di garanzia” adibito a sala studio nel Dipartimento di Giurisprudenza. Proprio…
Pubblichiamo la lettera di una studentessa in risposta alla lettera del Ministro dell'istruzione, Valeria Fedeli apparsa sulla Stampa la scorsa settimana. http://www.lastampa.it/2017/03/16/cultura/opinioni/editoriali/cari-studenti-sar-la-scuola-che-desiderate-If1fSQmu2NkSMOTsD1AuHN/pagina.html   Cara ministra, non è lei a dover difendere gli studenti ma gli studenti a dover difendere la scuola. Nella sua lettera si riempie la bocca di buone parole, di “fiducia” in noi studenti e studentesse, di rifiuto verso la “rassegnazione”, quasi convincendo che quella che state cercando di costruire è la scuola che tanto abbiamo desiderato. Mi…
Stamattina a Palermo migliaia di studenti, docenti e lavoratori della scuola sono scesi in piazza contro la legge 107 e i suoi decreti attuativi. Uno sciopero lanciato dai sindacati di base in tutta Italia che fa intendere che la lotta alla “Buona scuola” non è ancora persa.Palermo, ancora una volta, dà prova di essere una città che risponde a tono agli attacchi dei governi, dimostrandolo già da quest’autunno con la costruzione del "no sociale" al governo Renzi. In tutte le…
Gli studenti e le studentesse della Sapienza oggi hanno contestato un convegno che prevedeva la presenza della ministra dell'istruzione Valeria Fedeli, dei presidenti dell'Anvur e della Crui, esponenti di Confindustria, ex ministri come Berlinguer e la Gelmini. Un' università completamente militarizzata non ha intimorito gli studenti che hanno assediato e circondato la conferenza, provando anche ad entrare per prendere parola. La polizia ha reagito aggredendo il corteo a calci e pugni e facendo entrare due reparti della celere.Come a Bologna…
Martedi 14 Marzo si terrà nell'aula Odeion della facoltà di lettere una conferenza indetta dall'ateneo insieme all'associazione "Treellle". Il presidente è Attilio Oliva, amministratore delegato della Luiss ed esponente di Confindustria. L'associazione si è qualificata più volte come presentratrice di evidenti errori e dati tossici forniti circa l'applicazione delle ultime riforme. Per chi nutre dei dubbi si confrontino i loro documenti e i dati di Eurostat. Gli stessi politici citano spesso dati e relazioni di questi presunti analisti : venditori…
A ridosso dell' 11 marzo, data importante per la memoria storica e antagonista della città, giungono a Bologna le dichiarazioni del sindaco a targa PD (figlio e successore dello sceriffo Cofferati), che si discosta dalla commemorazione a Lorusso dopo aver preso nota dell' elevato tasso di dissenso e conflittualità che si sta dando nella zona universitaria felsinea. Dopo essersi ammantato di  un'eredità storica che non gli apparteneva (quella del '77 bolognese) - in maniera alquanto goffa e strumentale - dopo…
Dalla pagina "Quelli del 36" L'università e tutti i luoghi di circolazione e produzione dei saperi non possono essere scenario di repressione militare del dissenso , chiediamo a tutti di sottoscrivere questo appello, di unirsi nel condannare quanto successo poco dopo le ore 17 del 9 febbraio del 2017, nella biblioteca di scienze umanistiche di via Zamboni 36 a Bologna.Nei giorni seguenti l'opinione pubblica è stata impegnata nel condannare la reazione di studenti e studentesse e non l'azione para-militare condotta…
Nella giornata di ieri sono state comminate delle misure cautelari ai danni di quattro studenti attivi all'interno della vertenza contro la mensa universitaria più cara d'Italia, che ha visto nello scorso Autunno l'acuirsi del protagonismo della celere, demandata dalle istituzioni a cercare di respingere con la militarizzazione le richieste poste da centinaia di stidenti e studentesse per un pasto dignitoso a prezzi accessibili a tutti  e tutte. La foga giustizialista delle istituzioni bolognesi, espressa tramite titoli roboanti nella stampa locale…
Pagina 1 di 67