a

 

SAPERI

A Caserta e in tutta la provincia esplode la protesta studentesca. Prima quelli del capoluogo, poi, in un percorso coordinato e preceduto da diverse assemblee, gli studenti dei centri minori sono entrati in stato di agitazione, con sit-in, blocchi e occupazioni degli istituti. Un movimento ampio che è riuscito con la propria iniziativa a stimolare la nascita di collettivi studenteschi anche nelle aree più interne della provincia e a coinvolgere i ragazzi di molti istituti in una battaglia unitaria. Già…
In questi giorni molte scuole  sono inagibili per le condizioni disastrose in cui si trovano gli edifici scolastici della città di Roma. Al rientro dalle vacanze di Natale migliaia di studenti si sono ritrovati con edifici  gelidi, pericolanti e situazioni insostenibili. Gli studenti e le studentesse di diverse scuole hanno dato vita a cortei spontanei e a picchettaggi di protesta chiedendo le risorse necessarie  che garantiscano i riscaldamenti, soprattutto durante le settimane più gelide, la sicurezza degli edifici pericolanti o con problemi strutturali…
Questo pomeriggio i Giovani Democratici (funzionari sul libro paga del partito renziano nascosti dietro alla sigla "Studenti per il Sì") hanno organizzato all'Università di Bologna un dibattito sul referendum con Luciano Violante a sostenere le ragioni del regime. Violante, com'è noto, oltre a essere uno dei più cupi volti della casta politica dalla prima repubblica fino a oggi (alla faccia della rottamazione), è uno di quelli che tiene in mano le fila della magistratura torinese, particolarmente conosciuta per la sua…
Questa mattina gli studenti e le studentesse della Sapienza hanno animato una giornata di mobilitazione nella città universitaria. La giornata è iniziata con una colazione sociale davanti al bar all’entrata di Regina Elena per denunciare la chiusura di uno spazio di ristorazione a causa di una poca trasparenza politica. Dalle 11 il concentramento alla Minerva ha cominciato a prendere forma, e dopo un primo momento di comunicazione è partito in corteo. Il corteo ha attraversato i viali della città universitaria…
Giovedì 17 Novembre 2016 11:20

17 Novembre iniziano due giorni di mobilitazione studentesca In primo piano

17 novembre, giornata mondiale per il diritto allo studio, migliaia di studenti stanno riempiendo le piazze di tutto lo stivale. In un autunno in cui attempati politici parlano di giovani seduti comodamente sugli scranni parlamentari o nei salotti televisivi licei, scuole professionali e istituti tecnici scendono in piazza per far sentire la propria voce. Il dibattito sul referendum costituzionale è tutto incentrato sugli scontri tra minoranza PD, vecchi parrucconi della politica che cercano di rifarsi un posto al sole e…
Riportiamo il comunicato-stampa degli studenti e delle studentesse in lotta contro la mensa più cara d'Italia che da ormai due settimane sono impegnate in importanti giornate di resistenza e lotta sociale. Sottolineiamo il rilancio della mobilitazione, attraverso la convocazione di un corteo universitario il prossimo 11 Novembre, e l'esito dei dibattimenti in Tribunale sulle convalide degli arresti ai tre compagni caduti nelle grinfie della Questura: i tre studenti arrestati ieri sono liberi! Antonio senza alcuna misura cautelare, Alessio con obbligo…
Nuova giornata di lotta in zona universitaria a Bologna, contro la mensa più cara d'Italia e la vergognosa gestione militare della Questura della vertenza studentesca che da più di due anni va avanti in città. Anche oggi, nella totale assenza di presa di parola politica da parte dell'Università, ad andare in scena è stata una nuova violentissima giornata di cariche contro gli studenti e le studentesse, con annesso inseguimento per le strade limitrofe a piazza Puntoni fino in via Irnerio.…
Terzo giorno consecutivo di scontro a Bologna in zona universitaria, tra studenti e studentesse in lotta contro i prezzi insostenibili della mensa di piazza Puntoni e la cooperativa Elior, che ha in gestione i servizi della mensa stessa, su cui effettua guadagni da capogiro. I manifestanti, mossi dall'obiettivo di ottenere un costo sostenibile - 3 euro - per un pranzo completo, si sono ritrovati verso le 12.30 davanti alla Biblioteca di via Zamboni 36 da cui si sarebbero in seguito…
A partire dal 7 Ottobre gli studenti e le studentesse di tutta Italia sono scesi nelle piazze, dando luogo a una mobilitazione importante e condivisa, che ha portato un messaggio forte e chiaro al Governo Renzi. Il rifiuto che la generazione ingovernabile porta avanti è inarrestabile, mostra la spinta giovanile a contestare il governo, ad arrivare al Referendum con un'indicazione chiara, a prenderlo come momento strategico e catalizzatore di rabbia. La piazza stessa del 7 Ottobre è stata dimostrante del…
Pagina 1 di 65