a

 

Giovedì 16 Marzo 2017 14:14

Il cottimo delle parole al Call Center di Bitritto a Bari

  • 2760adc6dc50495dc9310d992b2eba68A febbraio il contratto collettivo nazionale per i collaboratori telefonici dei call center è cambiato imponendo alle aziende la paga oraria minima di 6,51€. Lo scippo legalizzato delle aziende ha dovuto ingegnarsi per riuscire a guadagnare e spremere i lavoratori e le lavoratrici: al FlipCall di Bitritto, alle porte di Bari, il pagamento è stato quindi commisurato in "ore produttive" ossia il tempo in cui le comunicazioni sono attive, in cui il centralinista parla. La multinazionale Comdata a cui afferisce la FlipCall calcola le percentuali di parlato, tempi di attesa, tempi di compilazione dei moduli e lo stipendo viene erogato in base al cottimo della chiacchiera. Circa il 70% dell'ora dev'essere di parlato altrimenti una parte dello stipendio viene decurtata. È evidente il netto guadagno basato sulla produttività della parola: le postazioni della multinazionale in tutta Europa sono più di 10mila e le sedi operative 28. I sindacati confederali continuano a sbraitare sull'illegalità di queste misure, senza mai portare avanti un opposizione reale alla firma dei nuovi contratti nazionali, qualsiasi sia la categoria in questione.