a

 banner 8 marzo infoaut copy

la sicilia contro il g7

NO TAV&BENI COMUNI

  La vicenda giudiziaria nei confronti dei notav presenta sempre novità (spiacevoli) che con il passare del tempo diventano sempre più insopportabili. Dopo averlo disposto, oggi a Luca è stato apposto il cosiddetto  “braccialetto elettronico“, dispositivo destinato al controllo delle persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla detenzione domiciliare che si applica alla caviglia e permette all’Autorità giudiziaria di verificare a distanza e costantemente i movimenti del soggetto che lo indossa. Nel caso di alterazione o manomissione del braccialetto, è…
Ha fatto giustamente scalpore la notizia del caso dello stupro su una bambina di sette anni caduto in prescrizione dopo un processo lungo 20 anni. La giudice della Corte d’Appello di Torino, ieri ha emesso la sentenza prosciogliendo il violentatore, condannato in primo grado a 12 anni di carcere dal tribunale di Alessandria, perché è trascorso troppo tempo dai fatti contestati: vent’anni. La bambina di allora oggi ha 27 anni. All’epoca dei fatti ne aveva sette. Un fatto spregevole, di…
La notizia era rimbalzata sui social in giro per l’Italia fino a conquistarsi la prima pagina de La Stampa di oggi. Nonostante una crisi economica che sta divorando il paese, la Grecia ha rifiutato una grossa somma offerta dell’azienda Gucci che aveva promesso laute ricompense per poter affittare una location d’eccezione per le sue passerelle: l’acropoli di Atene.Secondo quanto riportano i media locali, Gucci avrebbe offerto più di 2 milioni di euro in contributi al restauro per poter dar vita…
La procura torinese ha richiesto l’applicazione della Sorveglianza Speciale, con obbligo di soggiorno di residenza per due anni, ai danni di Giorgio, giovane No Tav di Bussoleno.La sorveglianza è una misura di prevenzione regolata da una legge del 1956 e si applica a quei soggetti che vengono ritenuti pericolosi per la sicurezza e per la pubblica moralità ed, in particolare, a quei soggetti che, sulla base di elementi di fatto: debbano ritenersi abitualmente dediti a traffici delittuosi o si sospetta vivano abitualmente, per la…
E’ con estrema rabbia che comunichiamo come, nonostante l’ordine di scarcerazione di Luca risalga a due giorni fa, egli è ancora in carcere. I motivi vanno individuati nell’ordnanza del giudice che, oltre a disporre gli arresti domiciliari, ha aggiunto l’utilizzo del “braccialetto elettronico“, dispositivo destinato al controllo delle persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla detenzione domiciliare che si applica alla caviglia e permette all’Autorità giudiziaria di verificare a distanza e costantemente i movimenti del soggetto che lo indossa. Nel caso di…
Si è concluso oggi il processo in primo grado a carico dei 7 No Tav processati per i fatti del 19 luglio 2013(http://www.notav.info/post/197-h21-passeggiata-notturna/) con 2 condanne a 9 mesi di carcere e 5 assoluzioni. Questa è la decisione del Tribunale a fronte dei 37 anni complessivi (5 o 6 anni a testa)  di condanna chiesti dalla magistratura torinese per voce dei due pm con l’elmetto, Padalino e Rinaudo, che si sono alternati durante tutto il processo nel sostenere l’ennesima accusa campata in aria,…
Si è conclusa questa sera la due giorni No Tav dei giorni della merla. Il tempo ha giocato a nostro favore, neve e freddo hanno reso la Clarea un bella ambientazione per una due giorni di lotta. La questura colta impreparata, a causa dell’indizione a sorpresa di giovedì sera, non è riuscita a posizionare i jersey sui sentieri e ha cercato di arginare i No Tav attraverso posti di blocco massicci agli ingressi di Giaglione ieri, rinunciando questa sera a…
Movimentata serata e nottata di lotta in Val di Susa, in cui diversi appuntamenti si sono susseguiti uno dopo l’altro, nonostante le temeprature rigide e le condizioni atmosferiche un po’ proibitive. Dopo il consueto apericena a ridosso della centrale lelettrica di Chiomente, quella che si affaccia su via dell’Avanà, ci si è diretti di fronte alla caserma dei carabinieri di Susa per continuare a denunciare pubblicamente come questi, segnalando Luca che era agli arresti domiciliari per non aver sentito il…
Venerdì 27 Gennaio 2017 09:58

Venerdi 27 gennaio: nuova serata di lotta per i notav In primo piano

Nuovo appuntamento di lotta in Val di Susa! Venerdi (oggi NdR) alle ore 18,30 consueto apericena presso i cancelli della centrale di Chiomonte. Alle ore 20,30 presidio davanti alla caserma dei Carabinieri di Susa in solidarietà a Luca (attualmente in carcere per non aver sentito il citofono di casa mentre era agli arresti domiciliari) e a tutti i No Tav sottoposti a misure cautelari. A seguire passeggiata notturna verso il cantiere con ritrovo alle 22,00 al campo sportivo di Giaglione.…
Pagina 1 di 152