a

 

MIGRANTI

Prosegue senza sosta sosta l'offensiva estiva della governance europea contro i migranti: ad essere duramente repressi, quest'oggi, sono stati gli oltre 7000 rifugiati (in larga maggioranza provenienti dalla Siria e dell'Afghanistan) stipati da mesi sull'isola greca di Kos, una delle mete più frequentate del turismo nell'Egeo. Parallelamente nel paese di Salou, a 100 km di distanza da Barcellona, la polizia catalana ha provocato la morte di un venditore ambulante di origine senegalese provocando la rivolta della comunità migrante locale, che…
Martedì 11 Agosto 2015 13:57

Si balla a Ponte San Luigi

Ieri notte a Ventimiglia un centinaio di migranti è salito su un treno per attraversare in blocco il confine italo-francese. Molti di loro li avevamo conosciuti sabato in occasione dell’assemblea No Borders in stazione, durante la quale avevano avuto la possibilità di prendere parola ed esprimere la loro esasperazione per la situazione insostenibile in cui versano da mesi. Come prevedibile, il tentativo di attraversamento si è scontrato con i controlli costanti effettuati dalla gendarmerie a Menton-Garavan, la prima stazione oltreconfine.…
Giovedì 30 Luglio 2015 14:20

Il quotidiano assalto alla Manica: tra reti, tubi, mura e spugne In primo piano

Lo spazio che ci circonda, non solo lo spazio geopolitico, ma anche quello della vita quotidiana, sembra [...] sempre più increspato e rugoso. Tagliato e interrotto da muri, recinti, soglie, ostacoli, bordi normati, frontiere virtuali, aree specializzate, zone protette. Muoversi [...] significa sfidare un numero crescente di sistemi di controllo e di confini. Lo spazio [...] sembra essere diventato un denso agglomerato di sottosistemi che corrugano il territorio, rivendicando la loro identità [...]. Invece che un fluire libero, i nostri…
Dall’Assemblea Nazionale del 18 Luglio 2015 a Roma, parte l’appello per una settimana nazionale di Azioni dal 17 al 24 ottobre Sono giunti a Roma migranti e attivisti antirazzisti ed antifascisti a seguito dell’appello della Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo (CISPM). Le delegazioni, a stragrande maggioranza formate da migranti, sono giunte da Ventimiglia, Napoli, Lodi, Milano, Roma e Torino, hanno analizzato a partire da una visione territoriale, nazionale ed internazionale la condizione di attacco / caccia al…
AGGIORNAMENTO: Dopo ricatti, pressioni e soprusi oggi (Martedì 21 Luglio) i ragazzi di via Visso sono stati trasferiti a Casale San Nicola. Restano questi bei giorni di lotta, di condivisione, di scambio di esperienze con persone che, nonostante la loro condizione di estrema precarietà, hanno dimostrato una dignità incredibile. Nei prossimi giorni scriveremo una riflessione a mente fredda su questo episodio e sulla relazione con ponte mammolo. Sperando che i ragazzi non finiscano ancora alla ribalta della cronaca per qualche…
Appello per il 24, 25 e 26 Luglio al presidio di Ventimiglia Dall'11 Giugno la frontiera italo-francese di Ventimiglia si è costituita come presidio permanente in sostegno dei migranti bloccati al confine dalle politiche discriminatorie europee. La violenza e il razzismo resi evidenti dagli ultimi avvenimenti a Treviso e Roma, dal blocco delle frontiere di Ventimiglia, come del Brennero e di Calais, rendono necessario agire sui paradossi e sulle contraddizioni che ostacolano il diritto alla mobilità e all'autodeterminazione. Nell'ipocrisia della…
“Non è in atto alcuno sgombero a Ventimiglia”. Alla luce di quanto sta accadendo al presidio “No Borders”, le parole di Alfano appaiono coerenti agli obiettivi del governo. La strategia impostata dal potere infatti non richiede un'azione di forza come quella che un mese fa ha prodotto l'indignazione di tutti i benpensanti. La digos locale minaccia lo sgombero un giorno sì e l'altro anche al solo scopo di fare partire “volontariamente” i migranti, mentre ronde di polizia cercano di interrompere…
Venerdì 03 Luglio 2015 16:55

Un appello dal Presidio Permanente NO Borders Ventimiglia In primo piano

Sabato 20 Giugno migliaia di noi si sono ritrovati a Ventimiglia per sostenere la lotta dei migranti bloccati sugli scogli tra Italia e Francia. A due settimane di distanza, che cosa è cambiato? I riflettori mediatici si sono spenti, la nostra presenza è andata scemando, ma per i ragazzi che proseguono la loro protesta non è cambiato niente, se non il livello di esasperazione. Alcuni si sono spostati al centro, sempre più militarizzato, gestito dalla Croce Rossa vicino alla stazione…
Sabato 20 Giugno 2015 17:45

Siamo tutti cittadini del mondo, No frontiere No borders In primo piano

A nulla sono servite le solite notizie allarmanti apparse sui media nei giorni precedenti alla manifestazione in solidarietà con i migranti in lotta sul confine italo - francese. La buona partecipazione al corteo di oggi è la risposta agli spauracchi di questi giorni che ancora una volta risultano vuoti e inefficaci. È partita dalla stazione di Ventimiglia la manifestazione in solidarietà con la lotta dei migranti che da una settimana sono bloccati fra il confine italo-francese e la stazione della…