a

 banner 8 marzo infoaut copy

la sicilia contro il g7

MIGRANTI

Sabato una grande manifestazione di solidarietà è partita dalla jungle di Calais, dove vivono in una vera e propria città autogestita diverse migliaia di migranti in attesa di arrivare in Inghilterra. Più di 5’000 tra migranti e solidali giunti da tutta la Francia, i manifestanti chiedevano l’apertura delle frontiere e protestavano contro lo sgombero della jungle deciso dalle autorità francesi. Determinato a raggiungere subito il proprio obiettivo, il corteo ha attraversato una città deserta e militarizzata e, dopo una breve…
Domenica 24 Gennaio 2016 15:18

Calais, corteo di solidarietà con i migranti, occupato il porto In primo piano

Aggiornamento ore 21: Sarebbero almeno 11 i manifestanti - tra i 35 fermati ieri al porto di Calais - a cui è stato convalidato l'arresto e che subiranno un processo per direttissima. Apprendiamo che tra le persone fermate ci sono anche tre ragazze italiane, Martina (una compagna che vive e studia a Parigi), Valentina e Ornella. Di norma il fermo dura un giorno ma, allo scadere delle 24 ore, oggi sono stati rilasciati solamente i cittadini francesi, mentre le tre ragazze…
Giovedì 21 Gennaio 2016 20:33

Berlino - Brutti, Sporchi, Occupanti

>“Le ottuse masse coinvolte nell’esperimento pervennero questa conclusione: se noi non abbiamo alcun diritto di vivere, voi non avete alcun diritto di comandare…” N. Chomsky Oggi a Berlino abbiamo partecipato alla giornata di lotta organizzata dai compagni e dalle compagne della rete dei disoccupati BASTA!, del collettivo di quartiere Hände weg vom Wedding e del comitato contro gli sfratti Zwangsraumung Verhindern. Con loro abbiamo ‘confiscato’ alla rendita immobiliare, alla speculazione ed alla gentrification, un appartamento in Soldiner st. 26. Lo…
Giovedì 21 Gennaio 2016 16:44

Calais: la sfida della giungla!

[da hurriya.noblogs.org; 20/01/2016]    Traduzione da : Calais Migrant Solidarity Lunedì sera verso le 22 circa, la polizia francese, che per oltre un mese ha presidiato l'entrata della giungla e il ponte della superstrada che la domina, ha iniziato a sparare gas lacrimogeni per minacciare gli abitanti della giungla. L'azione della polizia non è stata causata da qualcosa in particolare; è bastato il fatto che alcune persone si fossero riunite all'ingresso della Jungle, così come fanno solitamente. La polizia ha…
Oggi eravamo più di duecento davanti al tribunale di Milano per sostenere Marcelo, un amico, un compagno, un migrante che dall'Ecuador è arrivato da queste parti con la voglia di lottare e mettersi in gioco gomito a gomito con chi nel nostro paese ha deciso di non abbassare la testa. In Valle come in città abbiamo condiviso con Marcelo assemblee e barricate, risate e rabbia. Lo Stato italiano, vigliaccamente, vorrebbe ora negargli il diritto di restare in Italia non rinnovandogli…
Giovedì 31 Dicembre 2015 13:53

Una vita stretta tra le maglie della legge

La storia di Marcelo è esemplificativa per comprendere le storie di tanti migranti che non accettano la condizione umiliante a cui sono costretti e decidono di lottare. Marcelo arriva in Italia dall’Ecuador nel 2003 tramite ricongiungimento familiare, raggiungendo la madre che vive a Milano da anni con regolare permesso di soggiorno. Trovato un lavoro a contratto, ottiene un permesso di soggiorno per motivi lavorativi rinnovabile ogni due anni. Nel frattempo consegue il diploma in un liceo e si iscrive all’università.…
Continua l'attacco di Bruxelles alle migliaia di uomini in fuga da catastrofi belliche, politiche e climatiche che sbarcano in Europa dopo mesi di traversate soprattutto dall'Africa Centrale e dal Medio Oriente. In questo caso la governance europea si è espressa nella forma di un richiamo forte all'Italia, che dovrebbe intensificare ulteriormente la registrazione dei migranti sbarcati nel proprio territorio tramite la presa, anche in forma coercitiva, delle impronte digitali. L'Italia aveva già visto da parte dell'UE una procedura di infrazione…
Dalle ore 8 di questa mattina è iniziata una vergognosa operazione di polizia all’occupazione di P.zza Indipendenza, occupazione nata quasi 3 anni all’interno degli Tsunami Tour lanciati dai Movimenti per il Diritto all’Abitare, e che ospita circa 400 rifugiati e transitanti principalmente provenienti dal corno d’Africa. Dopo il centro Baobab continuano le identificazione di massa di migranti verso l’inizio del Giubileo e nel clima di guerra iniziato dopo gli attacchi di Parigi. Quello di questa mattina è un vero rastrellamento…
Due mesi fa circa, in corrispondenza della forte pressione migratoria dalla Siria (ma anche da Pakistan e Afghanistan) ai confini est e sud della UE, le autorità europee si erano accordate per il rafforzamento delle procedure di controllo all'ingresso dei migranti, soprattutto sui territori italiano e greco, i cui governi avrebbero avuto nuovi finanziamenti per avviarli entro la fine di novembre. In questo documento made in UE si può trovare la logica del provvedimento adottato:“Il sostegno operativo fornito con il…