a

 noass

MIGRANTI

[Aggiornamento 31/05] Dopo la giornata di ieri è arrivata la meschina vendetta della questura. La polizia ha fatto irruzione nella chiesa dove si erano rifugiati i migranti con i compagni fermando 15 solidali e consegnando 11 fogli di via da Ventimiglia. Una vera e propria intimidazione contro chi non si arrende all'indifferenza a cui ci vorebbero costringere politici e polizia. Le frontiere scricchiolano, libertà per tutt*! ------------ [Aggiornamento ore 22.15] La polizia è entrata dentro la chiesa dove si sono rifugiate…
Sabato 28 Maggio 2016 13:25

Ventimiglia, il sindaco ordina lo sgombero dei migranti In primo piano

Sgombero imminente per i migranti in transito a Ventimiglia? Nella giornata di ieri è stato notificato un ultimatum alle persone bloccate nella cittadina ligure dalla polizia che impedisce loro di arrivare in Francia. L’ordinanza intima di lasciare l’accampamento di fortuna che si è creato qualche settimana fa sul fiume Roja. Mentre centinaia di uomini, donne e bambini muoiono annegati alle porte dell’Europa, il sindaco Enrico Ioculano, giovane promessa del Partito democratico, continua la sua guerra ai migranti palesando una volta…
Mercoledì 18 Maggio 2016 20:32

Giù le mani da Marcelo!

Il tribunale di Milano ha rigettato il ricorso presentato da Marcelo rispetto alla questione del suo permesso di soggiorno. Il nodo fondamentale rimane quello della “pericolosità sociale”. Ogni maschera residua cade e si mostra l’evidenza dei fatti: la storia di Marcelo deve essere d’esempio per qualsiasi migrante scelga di lottare. Esistono un ordine e una sicurezza pubblica, basati sullo sfruttamento e sull'emarginazione, ed è necessario inserirsi pacificamente in questo contesto, ovvero accettare di esserne l’anello debole, la carne da spremere…
Da questa mattina è in corso una grande operazione di polizia sulla frontiera italo-francese, con blocchi di polizia su entrambi i lati del confine, il cui scopo è probabilmente difendere la deportazione verso altre città italiane di migranti respinti dalla Francia. Già nella frazione di Latte, uno degli ultimi centri abitati prima di raggiungere la Francia, è presente un grosso posto di blocco con mezzi di polizia, carabinieri e guardia di finanza che controllano ogni mezzo in direzione del confine.…
Mentre le guerre intorno all'Europa si diffondono sempre di più, e centinaia di persone ogni giorno muoiono a causa delle politiche Europee di guerra e chiusura delle frontiere, nella nostra città è iniziata una delle campagne elettorali più miserabili di sempre. Chi ci amministra continua in modo scientifico a mandare in malora la nostra città per privatizzarla un pezzo dopo l'altro, e nel frattempo le nostre condizioni di vita in termini di casa, lavoro e servizi pubblici peggiorano un giorno…
Riceviamo e pubblichiamo un aggiornamento sulla vicenda di Marcelo, compagno migrante che lotta contro il ricatto del permesso di soggiorno. Marcelo, al quale la questura di Milano nega il permesso di soggiorno per motivi di pericolosità sociale, ovvero per essere un migrante che ha scelto di lottare e di non abbassare la testa, ha affrontato il processo in cui un giudice è chiamato ad esprimersi sulla questione dei suoi documenti. Il giudice si è riservato del tempo per decidere e…
04/05/16 – A Ventimiglia, uno dei simboli della chiusura dell’Europa verso i migranti, i flussi non si sono mai interrotti e anzi ad oggi si contano circa 200 persone che dormono in stazione e tantissime che vivono per strada. Un’ordinanza del comune vieta a singoli e ad associazioni di dare da mangiare ai migranti “per mero spirito di solidarietà”. Il punto più drammatico e grave rimane la chiusura del confine, dove i reparti di polizia francese sono presenti giorno e notte e non…
Nel pomeriggio di lunedì 18 aprile, una sessantina di migranti, bloccati da giorni a Ventimiglia, si sono incamminati verso la frontiera italo-francese in segno di protesta, per rompere l’invisibilità imposta loro dal regime del confine,  per denunciare le indegne condizioni di vita nella città frontaliera italiana, e per rivendicare la libertà di movimento per tutti. Il primo gruppo, composto da circa 25 persone sudanesi, ha superato la frontiera marciando sui binari, successivamente sono stati fermati dalla polizia francese con 4…
Domenica 17 Aprile 2016 16:18

Stop wars, not people!

  Comunicato sulla manifestazione di sabato 16 aprile Sabato 17 aprile un corteo notturno ha attraversato il centro storico di Genova, sfilando per vicoli e le arterie di traffico del centro cittadino contro la guerra e le politiche securitarie e segregazioniste che ne sono la diretta conseguenza. Una manifestazione partecipata, comunicativa, e che ha incontrato il sostegno e l'approvazione di numerose persone incontrate lungo il suo percorso. Una mobilitazione che ha “sanzionato” lungo il suo percorso i luoghi dei soggetti…