a

 

MIGRANTI

Nella giornata di oggi, davanti alla questura di Milano, la polizia ha caricato il presidio di solidali che voleva la liberazione di Baity, trattenuto da ieri dopo lo sgombero di una casa Aler in Giambellino e in attesa di processo con il rischio di essere espulso. Peccato che in tutte queste ore non si fossero nemmeno preoccupati di verificare se sussistessero motivazioni che giustificassero questo provvedimento. E quando finalmente si sono premurati di controllare il suo terminale, hanno dovuto prendere…
Prosegue la battaglia dei rifugiati alloggiati all'ex-Aiazzone. Dopo il rogo che ha provocato la morte di Alì la lotta si è ristrutturata nel rifiutare le misure di accoglienza approntate dalla Prefettura. Lo stesso sistema di accoglienza che ha ucciso Alì prevedeva lo smembramento della comunità dell'ex Aiazzone. Questo viene ora messo in discussione per migliorare le condizioni di vita, per decidere, attaccando istitutuzioni e sistema dell'accoglienza che lucra sull'emergenza rifugiati. Per questo in mattinata gli sfollati dell'ex-Aiazzone hanno occupato uno…
Il comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico che si è tenuto sabato, tra prefetto sindaco di Firenze e di Sesto Fiorentino e il presidente della Regione, ha deciso che la proposta per i rifugiati politici di ex Aiazzone, fosse quella dell’emergenza freddo : dormitori, sparsi in tutta la provincia di Firenze,in cui è possibile stare dalle 20 alle 7, e solo fino a marzo. La decisione é stata presa palesemente senza consultare una delegazione e senza nemmeno ascoltare le…
Una bella giornata di solidarietà si è svolta oggi a Bologna, con un presidio al fianco di ogni uomo e donna in movimento, che ha alzato forte il rifiuto ad ogni nuovo inasprimento repressivo della condizione dei migranti nella nostra città e nel nostro paese. Bologna è uno dei luoghi dove si è paventata sin dalle scorse settimane la riapertura di un CIE, secondo il progetto presentato da Gentiloni e Minniti recependo le indicazioni dell'Unione Europea; un progetto già orrendo,…
Scoppia la protesta nel Cie di Cona in provincia di Venezia dove oltre mille profughi, durante la notte di lunedì, hanno impedito l'uscita dalla struttura a 25 operatoti che si occupano dei richiedenti asilo. I 25 dipendenti della cooperativa Edeco – Ecofficina prima di finire in due inchieste per truffa – allo scopiare della protesta hanno chiamato le forze dell'ordine le quali hanno dato il consiglio di barricarsi all'interno di alcuni container e uffici mentre all'esterno la rabbia dei migranti prendeva forma…
Finalmente una buona notizia: pochi giorni fa il TAR della Liguria ha accolto il ricorso presentato da alcuni solidali che il 6 agosto scorso presero il foglio di via da 16 comuni in provincia di Imperia per aver portato acqua e supporto ai migranti fuori dal campo della Croce Rossa a Ventimiglia. Nel particolare, 4 persone hanno ottenuto la sospensiva (cioè il loro foglio di via risulta sospeso) e la discussione del ricorso è rimandata al 28 giugno 2017. Il…
Più di 3000 persone hanno partecipato ieri alla manifestazione promossa dalla Rete Campagne in Lotta e dal Comitato dei Lavoratori delle Campagne, per fare emergere a livello nazionale le tematiche relative allo sfruttamento delle maestranze nei campi agricoli. La questione non riguarda meramente il rapporto tra datori di lavoro e braccianti, ma tocca il tema dei diritti civili di questi ultimi, a partire dal ricatto costituito dal sistema dei permessi di soggiorno e quindi della Bossi-Fini; discute delle politiche belliche…
Oggi dalle 14 partirà da san Giovanni un corteo nazionale contro lo sfruttamento ed i confini. I braccianti delle campagne in lotta da Rosarno a Foggia, i facchini della logistica in sciopero, i migranti della lotta per la casa insieme a complici e solidali manifesterranno contro lo sfruttamento dei lavoratori migranti, contro l'emarginazione e la precarietà per rivendicare il diritto alla mobilità e ad una vita dignitosa. Un corteo che sfilerà per riaffermare il rifiuto a qualsiasi comportamento fascista e…
Riportiamo di seguito l'articolo di Serena Chiodo, apparso su cronachediordinariorazzismo.org, che racconta cosa sta sucedendo ai migranti che arrivano a Roma ma vorrebbero lasciare il paese. Malta, mattoni e pannelli: e il parcheggio coperto del piazzale est della stazione Tiburtina in pochi minuti viene murato. Risposta più chiara – tanto simbolicamente quanto concretamente – non poteva arrivare alle persone che da due settimane dormono nello spazio, completamente abbandonato, di proprietà delle Ferrovie dello Stato. Sono soprattutto eritrei e sudanesi, la…
Pagina 1 di 27