a

 

MIGRANTI

No allo Stato di Polizia targato PD! Venerdì 7 aprile, nel pomeriggio, il ministro dell’interno Minniti sarà ospite della conferenza regionale dell’Anci a Genova (presso la sala Piramide dell’Agenzia delle Entrate), per parlare di sicurezza e immigrazione. Il pacchetto di misure sulla sicurezza, sull’immigrazione, sul “decoro” urbano proposto dal ministro e approvato dal Parlamento pochi giorni fa rappresenta un salto di qualità e un punto di non ritorno rispetto alla crisi dello stato di diritto in questo Paese. Il Pd,…
Torna la protesta nel Cie (ora Cpr) di corso Brunelleschi, a Torino: la scorsa notte i migranti reclusi hanno dato inizio a uno sciopero della fame per protestare contro la propria situazione di detenzione e le pessime condizioni in cui versa la struttura. La protesta sarebbe stata avvertita anche all'esterno del centro grazie alle grida e alle battiture sulle inferriate dell'edificio. Non è la prima volta che la struttura di Torino, unica ancora attiva nel Nord Italia, diventa teatro della…
26 ordinanze di custodia cautelare sono eseguite in queste ore a carico dei migranti protagonisti della rivolta al CARA di Borgo Mezzanone (FG) avvenuta il 27 ottobre scorso. Dalla carcerazione nel sistema di accoglienza alla carcerazione penale, dunque. La protesta scoppiò per i tempi lunghissimi in cui gli ospiti della struttura venivano trattenuti, in condizioni precarie e inaccettabili, in attesa del rilascio dello status di rifugiato politico. Le accuse vanno da devastazione e saccheggio, lesioni, violenza, resistenza a pubblico ufficiale…
La notizia dell'ultimo naufragio arriva grazie ad un giovane proveniente dal Gambia, che è stato soccorso in mare dalla Guardia Costiera italiana. Al momento risulta l'unico testimone, e purtroppo unico sopravvissuto, della tragedia che ha colpito altre 146 persone con cui era in viaggio verso le coste italiane. Dal 1 gennaio a 26 marzo scorso, l'Oim (Organizzazione internazionale per le migrazioni) ha registrato 590 migranti morti lungo la rotta del Mediterraneo centrale. Solo pochi giorni fa in un'altro naufragio davanti…
Ieri a Rimini un migrante nigeriano è stato aggredito e ferito quasi a morte. Un trentanovenne romano trasferitosi a Rimini lo ha fermato, insultato, preso a pugni, accoltellato e quando ha provato a fuggire è salito in macchina e lo ha investito. Tutto questo è successo davanti ad un supermarket, in pieno centro a Marina di Rimini. Le accuse che pendono sulla testa dell'aggressore sono tentato omicidio aggravato da futili motivi e da motivi razziali. Il giovane nigeriano aspetta il…
A poco più di una settimana dallo sgombero del Ghetto di Rignano la situazione in provincia di Foggia continua ad essere molto grave. Come è stato già raccontato nei giorni scorsi, sono centinaia le persone che vivono nelle campagne attorno all’ex Ghetto e per le quali le istituzioni non hanno trovato alcuna soluzione. Tra queste, tantissime donne, che al momento si trovano senza alcun reddito e senza niente che possa assomigliare ad una casa. Si dorme ammassati nelle roulotte, nei…
Dopo qualche ora di attenzione delle televisioni e dei giornali, dopo è stata ribadita la solita messinscena criminalizzante del migrante e apprezzante del comportamento "responsabile e impeccabile" delle istituzioni, la morte di due uomini maliani nel rogo del Gran Ghetto del foggiano è finita nel dimenticatoio. Le responsabilità di quanto successo non vengono vivisezionate a reti unificate come sarebbe doveroso, mentre quanto succede sul territorio continua a rinnovare forme di sfruttamento e di ricatto sulle vite dei migranti. In questo…
Il cadavere del suprematista bianco Frank Ancona, 51 anni, è stato rinvenuto sulle sponde del fiume Missouri, nei pressi della cittadina di Belgrade. Come confermato dall'autopsia, il leader del gruppo razzista Traditional American Knight legato al KKK, è stato giustiziato con alcuni colpi di pistola alla testa. Il noto esponente della formazione razzista, celebre per una serie di filmati che sul web inneggiavano al suprematismo bianco e per essere un aperto sostenitore delle politiche anti-immigrazione di Donald Trump, era scomparso…
La tempestività del neo-ministro Minniti a inizio anno nel proiettarsi in Libia come alfiere del Governo e dell'UE è presto spiegata a meno di un mese di distanza. L'accordo siglato tra Roma e Tripoli nel Summit informale di ieri a La Valletta prevede la costruzione di campi definiti di "accoglienza" per i profughi che cercano via di scampo e di libertà attraverso il Mediterraneo direttamente nello stato nordafricano, con finanziamento diretto dell'Italia su beneplacito di una Europa sempre più bunkerizzata.…
Pagina 1 di 28