a

 

METROPOLI

La giornata di Venerdì ha segnato, una volta di più, lo spartiacque tra, da una parte, amministrazioni di ogni livello, forze dell’ordine, palazzinari, speculatori edilizi, e, dall’altra, movimenti, sindacalismo di base, comitati, quartieri popolari, persone che ogni giorno si battono per cambiare lo stato di cose presenti. In quella giornata si sono definiti, una volta di più, gli schieramenti di una battaglia iniziata ormai da diverso tempo e che trova il suo campo di scontro prediletto nelle lotte per l’abitare,…
Il commento del Comitato Abitanti Giambellino Lorenteggio   Poche ore fa, davanti alla questura di Milano, la polizia ha caricato il presidio di solidali che voleva la liberazione di Baity, trattenuto da ieri e in attesa di processo con il rischio di essere espulso. Peccato che in tutte queste ore non si fossero nemmeno preoccupati di verificare se sussistessero motivazioni che giustificassero questo provvedimento: infatti, nonostante Baity avesse con sé tutti i documenti che attestavano la richiesta del permesso di…
Mercoledì 18 Gennaio 2017 19:53

In Brasile muoiono nove prigionieri al giorno

Dario Pignotti Dall’inizio dell’anno la narco-guerra fa nelle galere 140 morti. Nonostante la gravità della situazione nelle carceri del nord e del nordest, il presidente Michel Temer non è andato nella zona dei massacri. Il governo ha riconosciuto il rischio che la barbarie delle carceri penali si estenda al resto del paese. Brasilia/ Nove prigionieri giustiziati al giorno: questo è il saldo della guerra nelle galere brasiliane nei primi quindici giorni dell’anno, compiuti ieri quando gli agenti penitenziari hanno riferito dell’assassinio…
Il Circolo Island, presente nel quartiere di Madonna Alta da 16 anni, è stato messo sotto sfratto dal Comune di Perugia con una lettera che intima di lasciare i locali in 15 giorni. 16 anni in cui il Circolo è ed è stato un luogo libero, aperto e gratuito ad una molteplicità di progetti promossi da migranti, collettivi politici, associazioni di tutela del territorio e dell’ambiente, artisti, artigiani e agricoltori. Il tutto realizzato senza alcun finanziamento pubblico. Siamo nella città…
Di seguito il comunicato delle famiglie dello Spazio Popolare Neruda sullo sfratto (a sorpresa) della famiglia di Glory da parte del palazzinaro Molino:Quella di oggi è stata un'altra giornata nera per quanto riguarda il problema dell’abitare a Torino: in pieno inverno, proprio quando tutti i giornali riportano la notizia del forte abbassamento delle temperature, è stato eseguito l’ennesimo sfratto a sorpresa per mezzo del famoso articolo 610 ad opera di Giorgio Molino, ben noto palazzinaro. Questo personaggio è conosciuto anche…
Contro uno sviluppo della città calato dall'alto e volto alla speculazione edilizia, al consumo di territorio! No all'ennesimo supermercato che genera solo concorrenza ai piccoli imprenditori! Da un lato un centro storico sempre piú svuotato, dall'altro le giunte comunali che approvano grandi progetti in aree già martoriate! Invitiamo tutti e tutte venerdi 23 Dicembre alle 20:30 per un'assemblea pubblica all'ex F.ll Legnami Occupata in via Marconi! dalla pagina Fb Collettivo Gardesano Autonomo
[da Abitare Nella Crisi] Saremo in corteo sabato 17 dicembre per sostenere fattivamente la lotta di chi vuole transitare in Italia e in piena libertà raggiungere altri paesi europei, possibilità oggi preclusa da una legislazione europea vessatoria e da un comportamento governativo decisamente poco accogliente. La mobilitazione del movimento per il diritto all’abitare di giovedì 8 dicembre con il sit-in sotto l’albero natalizio di piazza Venezia andava esattamente in questa direzione e sollecitava le amministrazioni locali e il governo a…
Alcune note su Sistema Accoglienza e antirazzismo. "Questo lavoro colossale che è quello di reintrodurre l’uomo nel mondo, l’uomo totale, si farà con l’aiuto decisivo delle masse europee che, devono riconoscerlo, si sono spesso allineate circa i problemi coloniali sulle posizioni dei nostri comuni padroni. Per questo, bisognerebbe anzitutto che le masse europee decidessero di svegliarsi, si scuotessero il cervello e cessassero di giocare al gioco irresponsabile della bella addormentata nel bosco."[1] Sayad, sociologo e filosofo algerino, scriveva ne “La…
Martedì 13 Dicembre 2016 12:01

Bologna, in piazza contro il modello Fi.Co

A pochi giorni dalla caduta di Renzi in seguito al voto referendario, la formazione del nuovo governo Gentiloni - del tutto identico al precedente se non nella figura del leader - rende bene l'idea dell'arroganza che contraddistingue il renzismo e della sua irriducibilità a perdere quote anche minime di potere e di affari. Affari come quello chiamato Fi.Co., la “Fabbrica Italiana Contadina” che nelle intenzioni di Oscar Farinetti, patron di Eataly e grande e appassionato partecipante della Leopolda, dovrebbe costituire…
Pagina 1 di 115