a
METROPOLI

A Modena nella giornata di ieri si è verificata una nuova, interessante quanto valorizzabile, situazione politica. Si tratta di una situazione intermedia, che amplia lo spettro delle possibilità. Una giornata di presidio e corteo, partecipata da un centinaio di persone, che ha consolidato la presenza del movimento antagonista in città dopo due settimane caratterizzate da attacchi giudiziari e mediatici. Il corteo del 14 maggio scorso, partecipato da più di settecento solidali, l'emozione di avere scosso una coscienza critica in una…
    Questa mattina la Questura di Palermo ha notificato più di 40 denunce in seguito ai blocchi stradali avvenuti il 9 giugno scorso. Lo scorso 9 giugno gli operai del cantiere navale e del relativo indotto di Palermo si sono riuniti in presidio in due delle arterie principali della città per protestare contro le condizioni di emergenza in cui versa lo stabilimento siciliano (i bacini sono di fatto fermi), giungendo sotto la Prefettura attuando anche una serie di blocchi…
Giovedì 23 Giugno 2016 19:52

Perché ha vinto l’Appendino

Riproponiamo questo commento sul risultato elettorale apparso sul blog "Scrittore Ad Ore" di Vito Ferro, che abita nel quartiere torinese di Vallette. Obbiettivo polemico un'analisi a firma di Diego Novelli (ex-sindaco PCI di Torino 1975-85) apparsa sulla rivista "Nuova Società" di cui è direttore. L’analisi dei commentatori politici (e non) dopo il voto di domenica si è concentrata, per comprendere e motivare una sconfitta che – a troppi – appare incomprensibile, sulla differenza abissale tra centro e periferia, sul distacco creatosi…
Lunedì 20 Giugno 2016 17:40

Roma: il M5S si prende il Campidoglio

Dopo mesi di commissariamento Roma ha un sindaco, al termine di una tornata elettorale segnata da un ruolo sempre più crescente dell’astensionismo e della frammentazione dei blocchi politici, dove la Raggi, candidata del M5S, diventerà sindaco con 450.000 voti (35%) al primo turno, la metà dei voti presi in tornate precedenti (vedi Rutelli e Veltroni). Per intenderci in quasi tutte le precedenti tornare elettorali con l’elezione diretta non sarebbe arrivata neanche al ballottaggio. A questo si aggiunge che il vero…
Mercoledì 08 Giugno 2016 22:40

Torino: "La falchera non si sfratta!"

Nell'ultima settimana a Torino, nel quartiere di Falchera, alcune famiglie hanno deciso di occupare 12 appartamenti ATC per sopperire a situazioni abitative non più sostenibili. La solidarietà per gli occupanti all'interno del quartiere è stata molta, tanto che si è deciso di istituire il comitato Figli di Miccichè, intitolato all'attivista di Lotta Continua assassinato a Falchera durante le occupazioni degli anni 70. Sono molte le dinamiche innescatesi nel quartiere in un breve lasso di tempo e risulta dunque necessario provvedere…
Il voto a Torino ci consente di fare alcune riflessioni sui processi che ha vissuto e sta vivendo la nostra città. Il risultato del M5s ha avuto grande risalto per il suo carattere straordinario: da 15 anni a Torino il PD vinceva senza ballottaggio. La campagna elettorale dei Chiara Appendino (m5s) non è stata contrassegnata non da grande visibilità ma da una presenza su terreni poco battuti dalla macchina elettorale di Fassino. L'altro dato significativo è quello della crescita dell'astensione…
Nella giornata di ieri una folta delegazione del comitato di Sant'Ermete e di abitanti del quartiere popolare pisano si è recata a Firenze presso il Consiglio Regionale. E' stata una tappa importante di un percorso di lotta che dura ormai da mesi contro l'azzeramento dei fondi per l'edilizia sociale e il tentativo di contrarre un mutuo in sostituzione di questi. Un percorso che cerca e impone verità sulle promesse tradite e i modelli di sfruttamento della vita nei quartieri popolari…
A Torino il corteo che ha sfilato per la città nella giornata lanciata dalla rete nazionale "Abitare nella crisi", ha visto un migliaio di persone percorrere le vie del centro cittadino, passando per Porta Palazzo e giungere sotto il Comune. Dieci anni di governo PD hanno stretto un cappio al collo dei torinesi a causa di precise scelte politiche che hanno favorito i grandi speculazioni, privatizzazioni e banche, provocando tagli alla sanità pubblica e a tutti i servizi utili per…
Nella giornata di oggi 28 maggio, che vedeva – spinti dall’appello della rete Abitare Nella Crisi -  cortei e iniziative in varie città d’Italia muoversi contro il teatrino elettorale e le speculazioni sulle lotte sociali, anche a Bologna si è scesi in piazza. Circa 500 persone hanno sfilato per il quartiere della Bolognina e poi verso il centro cittadino al grido, riportato sullo striscione d’apertura, “Non abbiamo scadenza elettorale..vogliamo casa,reddito,dignità!”. Erano presenti tutte le realtà cittadine che avevano nelle scorse…
Pagina 1 di 111