a

 
banner 25 marzo

 

CULTURE

Martedì 21 Marzo 2017 15:41

Our War: che cos'è la "nostra guerra"?

di Davide Grasso, dal blog "Quiete o tempesta" Quando ho visto per la prima volta il trailer di Our War condiviso su facebook, mi trovavo in una delle rare situazioni in cui, nella Siria del Nord in guerra e sotto embargo, riuscivo ad avere una connessione. Inutile dire che il soggetto del film mi aveva intrigato: tre “foreign fighter al contrario”, come ci chiamano talvolta i giornalisti, che avevano fatto la mia stessa scelta, prima di me: lasciare le loro…
A 40 anni dall'uccisione del compagno Francesco Lorusso, 3 giorni di iniziative e dibattiti in Zona Universitaria. Qui dove le barricate di ieri e di oggi continuano ad essere storia nostra, di quante e quanti non cessano di combattere per difendere e conquistare spazi di libertà e di vita veri, degni, giusti. Memorie e battaglie in movimento per il movimento.   +++ Giovedì 9 marzo @Zamboni38 +++ --> Ore 19.00: presentazione del libro “Resistenza Rap” con l’autore KENTO--> Ore 21.00:…
La biblioteca di Lettere di Via Zamboni 36 a Bologna permane chiusa fino a data da destinarsi. L'impasse istituzionale e il cortocircuito mediatico che si è dato in questo mese, da quando la celere ha fatto irruzione deliberata nella sala studio piena di studenti e studentesse, continua. La reazione generosa e veemente di chi si è frapposto alla provocazione che stava subendo coi propri corpi dapprima, e i propri pensieri poi, ha ingenerato un incipit di mobilitazione e fermento che…
Giovedì 02 Marzo 2017 15:25

Le anime elettriche del capitale

Intervista di Benedetta Pinzari e Salvatore Cominu a Ippolita per il cantiere di discussione su macchine, lavoro e soggettività Abbiamo intervistato il collettivo Ippolita che da anni analizza gli effetti delle nuove tecnologie di rete sulla soggettività, le ricadute sociali dell’innovazione e le pratiche di autodifesa digitale. Partiamo dal vostro ultimo libro “Anime elettriche”, che dialoga esplicitamente con Foucault e affronta il tema della produzione di soggettività in età tardo-capitalistica (nel “rumore bianco” della rete). Questa contiguità tra individuo e tecnologia da una parte ha innescato un…
di Sandro Moiso Victor Serge, Da Lenin a Stalin. 1917-1937 Cronaca di una rivoluzione tradita, Prefazione di David Bidussa, Bollati Boringhieri 2017, pp.185, € 15,00 Con la ripubblicazione, a ottant’anni di distanza dalla sua prima edizione e a quarantaquattro anni dalla prima edizione italiana, dell’efficace sintesi di Victor Serge della storia della rivoluzione bolscevica, dai suoi esordi alle grandi purghe degli anni Trenta, la casa editrice Bollati Boringhieri sembra essersi accollata il merito di inaugurare un anno che molto probabilmente sarà, nel…
Il fenomeno degli zoo umani nasce in piena epoca coloniale,essi non furono solo il primo vero e proprio contatto di "massa" tra i mondi “esotici” e ampie frange della popolazione europea e americana, ma furono anche l’ anello di congiunzione tra il razzismo scientifico e quello popolare ossia degli strumenti di volgarizzazione dell'idea della gerarchia razziale, e di diffusione della concezione provvidenziale e civilizzatrice dell'impresa coloniale. Essi costituirono una tappa decisiva dell'incontro dell'europeo con il “selvaggio”, incontro nel quale il…
Percorrendo la statale 106, all’altezza di Riace Marina, si rimane spiazzati alla vista di due faccioni disegnati su un muro della stazione. Se ci si ferma e si torna indietro i divertiti sospetti vengono confermati: su quel muro ci sono le caricature di un Bronzo di Riace e del leader della Lega Nord, Matteo Salvini. Sotto il primo c’è scritto “ripescato nel mare di Riace”, sotto il secondo invece “ripescato in un mare di cazzate”. Riace è un piccolo paesino…
Quando le pratiche di liberazione, conflitto e autogestione sono esondate investendo tutti gli aspetti dell'agire umano, delle pratiche materiali, sociali e culturali, rivendicando autonomia e autodeterminazione, anche il capitale si è mosso per catturare queste energie, per riempire e incanalare nella sua direzione di sfruttamento questi solchi, per fare di quel terreno, dissodato da un impeto di ribellione, una nuova geometria del potere, piantando sementi sconsiderate, padroneggiando strumenti, mettendo a valore la nostra biodiversità. Oggi, dove la restaurazione imperiale è…
Mercoledì 07 Dicembre 2016 18:52

Timoniere di due rivoluzioni

Raúl Zibechi Come le precedenti, la rivoluzione cubana ha avuto nei suoi momenti iniziali di euforia una forte vocazione utopica, per atterrare in un crudo realismo quando si sono accumulate le difficoltà. Ma lo spirito ribelle è rinato quando il collasso economico provocato dalla caduta dell’URSS ha minacciato di abbatterla. In ambedue i momenti, Fidel ne è stato alla guida. La rivoluzione cubana è stata quella che ha lasciato la maggiore impronta in America Latina, un continente abituato alle rivoluzioni. Né…
Pagina 1 di 16