a
CONFLITTI GLOBALI

Buongiorno a noi... e anche buongiorno... da... voi! Secondi, minuti, ore, giorni, settimane, mesi, anni, decenni. Bar, soldati, fucili, mura, torri di osservazione... ma l'occhio continua a ricercare un barlume di speranza... bambini, giovani, vecchi, donne e uomini... da qui... e da lì... e, dal buio della notte, scoppia un aaaaaahhhhh dal profondo dell'anima... continuando al crepuscolo dell'alba, accarezzando le prime gocce di rugiada lucida su un cactus, un ulivo, un mandorlo, un albero di melograno, un fico e un…
In Messico il governo di Enrique Peña Nieto sta approvando in queste settimane una nuova legge di regolamentazione della tele-comunicazione che contiene alcune norme molto contestate e sta suscitando proteste in tutto il paese. Tra i provvedimenti dal sapore più spiccatamente censorio figurano innanzitutto la messa a tacere di alcune emittenti radio oltre che la creazione di "zone silenziose" in cui, in occasione di manifestazioni o situazioni considerate pericolose per la sicurezza nazionale (parametri evidentemente fumosi e flessibili), potranno essere…
Ieri sera gli abitanti della favela di Pavão-Pavãozinho sono scesi in strada per esprimere la propria rabbia per la morte di Douglas Rafael da Silva Pereira di 25 anni, ballerino del programma televisivo “Esquenta” e abitante della favela. Il ragazzo era sparito da lunedì sera e la madre ha potuto vedere la salma solo 12 ore dopo il suo ritrovamento. Il corpo esanime è stato trovato dagli agenti della tredicesima delegazione di Ipanema in un asilo. Secondo i poliziotti, il…
Nuovo tentativo di divisione interna della comunità palestinese: inviate lettere di reclutamento volontario ai cristiani cittadini israeliani. Tutti se l’aspettavano e ieri è arrivata. Dopo l’approvazione da parte della Knesset della legge che distingue legalmente cittadini cristiani e musulmani in ambito di opportunità di lavoro, il secondo tentativo di divisione interna della comunità palestinese è giunto sotto forma di uniforme dell’esercito. Ieri le autorità israeliane hanno cominciato ad inviare ai palestinesi cristiani cittadini israeliani di 18 anni la chiamata al…
La Piattaforma dell 22-M si chiuderà nelle agenzie interinali INEM di tutta la Spagna il 30 di Aprile, mentre il 21 di Giugno è già stata fatta una chiamata ad occupare tutti Parlamenti autonomi regionali. Questi i prossimi passaggi della mobilitazione della Piattaforma 22-M annunciati dal dirigente del SAT, Diego Cañamero, con un occhio già al prossimo autunno di lotta e conflitto. Il Sat, il Sindacato Autonomo dei Lavoratori noto per gli espropri ai supermercati e per le occupazioni di…
Il maggiore sciopero nella storia della Cina ha superato il suo sesto giorno, battendo i tentativi dello stato di reprimere i lavoratori in lotta contro le ingiustizie economiche e sociali. La polizia ha arrestato molti organizzatori tra gli scioperanti allo stabilimento di Yue Yuen, che produce scarpe per conto di Nike e Adidas.Al peggiorare della situazione, migliaia di lavorartori si sono ancor più arrabbiati dopo che i dirigenti aziendali ha totalmente negato che vi sia stata irregolarità alcuna nel pagamento…
Il Prefetto di Istanbul ha negato pochi giorni fa l'autorizzazione a celebrare come solito la ricorrenza del Primo Maggio in Piazza Taksim.E' la notizia che sta rimbalzando tra social media, network di movimenti e stampa mainstream turchi, dopo che vari sindacati maggioritari e associazioni si sono visti negata la loro rchiesta formale di utilizzo della Piazza, luogo di resistenza e teatro degli episodi conflittuali venuti alla ribalta in tutto il mondo a partire dallo sgombero lo scorso anno degi occupanti…
Giovedì 17 Aprile 2014 20:51

Marocco. Lotta di classe e repressione

Lo scorso 6 aprile si è svolta a Casablanca una manifestazione indetta dai principali sindacati del paese. Circa 150.000 persone hanno contestato le scelte politiche del governo, in un paese dove la crisi morde le vite della gran parte della gente. Casablanca è tradizionalmente il cuore delle lotte dei lavoratori, in un paese dove i “diritti” sindacali sono più leggeri della carta dove sono scritti. Chi si iscrive al sindacato, partecipa a lotte e scioperi, rischia di essere licenziato. Lo…
Continua l'agitazione sociale in Cina, nella fabbrica del mondo, mentre questa si proietta sempre più ai primi posti nella gerarchia capitalistica globale. Una fabbrica del mondo colpita questa volta dallo sciopero di almeno 10.000 lavoratori impiegati dall'azienda Yue Yuen a Dongguan, nel sud del Paese. Lavoratori che volgono alla lotta in protesta contro i salari miseri che guadagnano, nonchè per l'assenza di dispositivi di previdenza sociale e di una minima sicurezza sul posto di lavoro. L'azienda, di proprietà taiwanese, produce…
Pagina 1 di 121