a

 

Venerdì 17 Febbraio 2017 14:46

Lettera ai tifosi della Roma sul nuovo stadio

  • curva sud semi desertaIn queste settimane il tema dello stadio e il conseguente hashtag #famostostadio hanno invaso social network e carta stampata, mentre nelle radio "giallorosse" non si parla d'altro dall'elezione della sindaca Raggi.
    Mi sento di scrivere questa lettera ai tifosi della Roma perchè a leggere i giornali sembra che il popolo giallorosso sia coeso nell'appoggiare questo progetto e chi non lo è , o non è della Roma o non si occupa di calcio. Come se il progetto dello stadio avesse qualcosa a che fare con il calcio.
    Non ho la presunzione di parlare a nome di nessuno se non di me stesso, ma penso che tanti tifosi della Roma non si stiano ponendo il problema dello stadio perchè dallo stadio sono stati esclusi.
    Durante questa stagione la media spettatori dell'Olimpico è crollata a 28 mila spettatori (stagioni recenti con la Roma settima in classifica vi erano medie sopra i 55 mila), dati più bassi di sempre grazie all'introduzione sacrilega delle barriere divisorie in Curva Sud e al conseguente svuotamento del settore che sta negando la propria presenza fino a quando le stesse non verrano rimosse.
    Lo svuotamento degli stadi non è un fenomeno che si registra unicamente nei settori del tifo organizzato ma tutti oggi stanno abbandonando questa pratica a causa dei disagi, delle intimidazioni, dei sopprusi che tanti nel tempo hanno subito nei pressi di uno stadio e agli ingressi.
    Non parlo di tifoserie avversarie, parlo di un sistema securitario fatto di prefiltraggi, tornelli, documenti, perquisizioni che ha reso l'olimpico e altri stadi ovviamente luoghi inaccessibili, molto più simili ad un areoporto che ad un impianto sportivo.

    Fino a qualche anno fa (2010 non gli anni 80) un Roma-Chievo costava 13€ un Roma-Milan 17 € erano gli anni della tessera del tifoso, anche in quel caso settore in protesta, nessun abbonamento e ogni settimana si comperava il biglietto. A fine anno avevamo speso di più ma eravamo rimasti fedeli ad una linea ad un'idea che la carta di credito per entrare allo stadio era un qualcosa da rifiutare.

    Oggi la partita con il Crotone costa 25€ e le sfide con le "big" 35€, parliamoci chiaro la gente, il popolo giallorosso non va allo stadio perchè costa troppo.

    Quando sento dire che lo stadio a Tor di Valle,  stadio che non è nemmo il 20% dell'opera, è la priorità dei tifosi della Roma mi viene da ridere.
    Noi romanisti gente allegra abbiamo sempre criticato l'olimpico con il sorriso, perchè per vedere la palla dalla curva serve un binocolo e non si capisce mai se un lancio è in verticale o in orizzontale.
    Questi problemi li abbiamo sempre risolti portando bandiere alte 4 metri, cosi non si vedeva niente e basta. Si sosteneva la nostra squadra cantando a squarciagola, la fattura pregevole o meno del gol la scoprivamo a casa.

    Gli stessi giornali e le stesse radio che ci hanno criminalizzato collettivamente dopo i fatti di Ciro Esposito, che da anni fomentano divisioni tra calciatori, allenatori, correnti : pro-Totti – anti De Rossi, anti Spalletti , pro Zeman, gli stessi bugiardi radiofonici che per aumentare gli audience parlavamo male della Roma oggi sono in prima fila nell'appoggiare la costruzione dello stadio facendo sembrare i romanisti stufi di questa "cattiva politica" che non fa lo stadio.
    Addirittura Spalletti oramai irrompe nei programmi TV per fare gli spot in favore.
    Casualmente le radio e i giornali che si sperticano in ricostruzioni fantasiose e si fanno voce di questo popolo stanco, sono sovvenzionate proprio dai costruttori che sull'ulteriore colata di cemento, ripeto lo stadio è il 17-18% del piano edilizio, guadagneranno un sacco di soldi.

    Noi tifosi della Roma che ci guadagnamo?
    Quando ci sarà uno stadio nuovo smetterano di perquisire chiunque all'ingresso? Smetteranno di toglierci striscioni che portano solidarietà ai terremotati ? Smetteranno di squalificare il nostro settore per dei cori non razzisti ma che rientrano in uno sfottò reciprocamente accettato e portato avanti dalle tifoserie?

    Chiudo con una domanda a cui nessuno della società AS Roma immagino saprà rispondere, qual'è il costo preventivato per un biglietto nel settore popolare del nuovo stadio?
    Possiamo dire con certezza che i prezzi aumenteranno del 20, 30% (chiedete ai tifosi della Juve, del Chelsesa, dell'Arsenal ecc ecc).
    Molti di noi non si potranno nemmeno permettere di andare allo stadio, repressione permettendo, per cui non ci venite a raccontare che lo stadio nuovo è per noi.

    L'olimpico non è comodo, si vede poco, ma per noi è stata una casa anzi un tempio.
    I politici hanno speculato su Roma, non permettiamo ai politici e a Pallota di speculare anche sull'as Roma.

    Un tifoso della Roma