a

 

Vista SempliceMartedì, 24 Gennaio, 2017
 Dicembre 2016Gennaio 2017Febbraio 2017
Venerdì, 06 Gennaio, 2017
Presentazione Di €La Variante Populista” Con Carlo Formenti (Padova) (19:30 - 22:30)
L’associazione culturale Chourmo in collaborazione con Altragricoltura Nord Est vi aspettano per la presentazione del libro

“La variante populista” di Carlo Formenti

presso la sede di Chourmo in piazzetta Caduti della Resistenza 2 (quartiere Palestro).

Dal 2009 al 2015 il rione Palestro è stato attraversato da un importante ciclo di lotte sociali che ha avuto la capacità di incidere sul processo di gentrificazione che interessa tutta l'area a ridosso delle mura cittadine.  Percorsi di lotta, vivaci e partecipati dai cittadini investiti dalla crisi, hanno ridefinito alcuni assetti sociali ed urbanistici del quartiere:

  • la riqualificazione della piazzetta al centro del rione;
  • l’evitata la cementificazione  del campo da calcio comunale che volevano trasformare in un parcheggio scambiatore;
  • la garantita l’agibilità di spazi pubblici negati all’uso sociale dei giovani e meno giovani abitanti del quartiere;
  • le lotte per combattere il caro-bollette e la truffa del teleriscaldamento nelle case ATER per ottenere manutenzioni alle case popolari;
  • il blocco di tantissimi sfratti per rafforzare il diritto alla casa per tutti.

Molte le componenti sociali che hanno animato queste iniziative, a vari livelli e con vari gradi di intensità, eterogenee e a volte in conflitto tra loro, principalmente: famiglie di immigrati di prima generazione, anziani residenti nelle case popolari, donne sole con figli a carico, lavoratori precari, giovani, soprattutto immigrati di seconda generazione, militanti politici e sindacali di base.  Una complessità di percorsi vitalizzati ed arricchiti dalla presenza pluriennale, sul terreno sociale del quartiere, di un’infinità di iniziative culturali e sportive, doposcuola popolari, corsi di italiano per stranieri, programmi di distribuzione gratuita di cibo, momenti di autogestione collettiva del tempo e della socialità.

Alcune di queste lotte hanno ottenuto vittorie sostanziali, anche se non definitive, altre vittorie parziali, altre ancora sono state sconfitte, ma nel complesso ognuna di esse ha contribuito a costruire uno spirito di comunità tra gli abitanti del rione e a restituire loro una dignità, che troppe volte viene calpestata.

Facendo un’analisi a posteriori di questi percorsi animati da una composizione spuria e meticcia -che  ha manifestato apertamente la propria ostilità per le istituzioni e per le loro propaggini assistenzialiste e poliziesche- non possiamo non vedervi molti dei comportamenti e dei linguaggi, che alimentano quella tendenza globale bollata da media generalisti ed economisti come populista. Una tendenza determinata – a partire dall'OXI della Grecia per arrivare al no referendario in Italia, passando per la brexit inglese e l'elezione di Trump- da un opposizione sempre più massificata alle politiche di impoverimento generalizzato, alla svalorizzazione del lavoro, delle esistenze e anche della democrazia, quando questa diventa unicamente uno strumento in mano alle oligarchie finanziarie ed economiche globali per scaricare i costi della crisi verso il basso. Crisi che le oligarchie neoliberiste utilizzano come strumento di dominio, per garantire governabilitá e stabilizzazione sistemica. Diventa pertanto rilevante, aprire un ragionamento sulla tendenza incarnata dal cosiddetto "populismo", sulle sue ambivalenze e ambiguità, ma anche sulle potenzialitá e prospettive, che si potrebbero aprire dal punto di. vista di chi vive lo sfruttamento nel lavoro o peggio nella condizione perpetua del precario.

Siamo convinti che per poter modificare efficacemente i contesti sociali, dentro e fuori il rione Palestro, per saper ben interpretare le molte contraddizioni e le repentine trasformazioni/ristrutturazioni che si danno sul piano capitalistico, le soggettività che promuovono iniziative e lotte contro gli effetti della crisi capitalista devono saper affinare la comprensione della realtà sociale in cui vivono e questo è possibile solo attraverso la sperimentazione e il confronto.

Il libro di Carlo Formenti ha il merito di aver generato un interessante dibattito a partire dal tema del "populismo" , dunque un utile opportunità di confronto.

Un contributo prezioso al dibattito lo ha dato anche Gigi Roggero, che con il suo libro "Elogio della militanza" offre importanti spunti di lettura del presente e siamo contenti della sua partecipazione alla presentazione de "la variante populista".

Vi aspettiamo numerosi Venerdì 20 Gennaio dalle 19:30, presso la sede dell’Associazione Chourmo, in piazzetta caduti della resistenza n.2

Associazione culturale Chourmo - AltrAgricoltura Nord Est




Appuntamenti   Nodo di Bologna   Nodo di Modena   Nodo di Palermo  
Nodo di Pisa   Nodo di Torino