a
Vista SempliceSabato, 18 Aprile, 2015
 Marzo 2015Aprile 2015Maggio 2015
Venerdì, 03 Aprile, 2015
DnB Night Vol.3 Al Newroz (23:00)

Spazio Antagonista Newroz
via Garibaldi 72, Pisa

 

 photo 3apr_zpsqldqiuds.jpg




Venerdì, 10 Aprile, 2015
Iniziativa Di Solidarietà' E Controinformazione FreeMumia (Palermo) (17:00 - 20:00)

c/o Box3 autogestito edificio 12 viale delle scienze,12, 90100 - Palermo

INIZIATIVA DI SOLIDARIETÀ' A LETTERE E FILOSOFIA

Mumia era soprannominato «la voce dei senza-voce» per la sua critica della corruzione della polizia e dei dirigenti politici locali. Dopo il 1978 denunciò la violenta repressione che colpì la comunità MOVE e, nel 1981, seguì il processo contro il suo fondatore, John Africa, che fu infine prosciolto. Il sostegno di Mumia a MOVE esasperò i politici e la polizia di Filadelfia e gli valse il licenziamento da una delle stazioni radio dove lavorava. Per mantenere la sua famiglia, Mumia fu costretto a lavorare come tassista di notte. Il 9 dicembre 1981, all'alba, Mumia Abu-Jamal fu gravemente ferito nel corso di una sparatoria nel quartiere sud della città, dove aveva appena portato un cliente. Arrestato, fu accusato dell'omicidio di un poliziotto, Daniel Faulkner, ucciso in quella sparatoria. Malgrado i suoi dinieghi e l'assenza di suoi precedenti giudiziari, un'inchiesta molto discussa (a livello delle perizie balistiche, dei rilievi di impronte, delle prove non effettuate etc.) portò all'imputazione di Mumia e alla sua comparizione davanti al tribunale di giustizia della Pennsylvania. Nel luglio 1982 fu condannato alla pena di morte nonostante, secondo la difesa, diverse contraddizioni nelle prove a suo carico e violazioni dei suoi diritti. Nel giugno 1999 un vecchio sicario, Arnold Beverly, confessò a uno degli avvocati di Mumia di aver ucciso il poliziotto Faulkner, in un quadro di collusioni tra polizia e mafia. Questa confessione non è stata tuttavia tenuta in considerazione. Intorno al processo e alla condanna di Mumia si è creata una mobilitazione internazionale e Mumia è diventato un simbolo della lotta contro la pena di morte. L'8 ottobre del 2003 sono stati respinti gli ultimi ricorsi, rimandando la questione a livello federale, dove la sua pena avrebbe potuto essere commutata in ergastolo. In questi giorni le condizioni di salute di Mumia si sono aggravate e continua a ricevere un trattamento inumano e vessatorio. Costruiamo una campagna di Solidarieta’ e controinformazione per la sua liberazione e contro la pena di morte anche a Palermo di cui e’ stato nominato cittadino onorario.


Collettivo Universitario Autonomo | Labaut Biblioteca Autogestita | Collettivo Politecnico | Box3 Autogestito

Universita' di Palermo




FESTA DI ZONA Primavera In Via Balbo (Torino) (18:00)
Il comitato di quartiere Vanchiglia festeggia l'arrivo della primavera con dieci giorni di eventi per gli abitanti del quartiere. Merenda e spettacoli per bambini, cineforum, aperitivi e concerti nell'area pedonale di via Balbo (retro di corso regina margherita 47, dietro il csoa Askatasuna)


//PROGRAMMA//

VENERDì 10
mercato Genuino Clandestino
h 18 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 19 aperitivo con cibo da strada
h 21 88folli live


SABATO 11
dalle 16.30 giochi arredo urbano
h 18 “Bobby Sands ed Elisabetta LXXIII” uno spettacolo per bambini
h 19.30 apericena
h 21 ErricoCantaMale live

DOMENICA 12
h 17 torneo di calcetto
h 19 panini e birra
h 21 BandaPeriferica live

LUNEDì 13
h 17 lezione aperta Orchestra Popolare Sinfonica
h 18.30 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 20 birra e pop corn e
dalle 21 cineforum a cura del CUA

MARTEDì 14
h 19 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 20 aperitivo karaoke

MERCOLEDì 15
h 18.30 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 20 birra e panini
h 21 Exporto 2022 uno spettacolo di SistemaTorino

GIOVEDì 16
h 19 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 20 birra e panini
h 21 Askabaret

VENERDì 17
mercato Genuino Clandestino
h 18 allenamento di boxe con AntifaBoxe
h 19 aperitivo con cibo da strada
h 21 Egin live

SABATO 18
dalle 16.30 giochi arredo urbano
h 18 dibattito sulle modificazioni di Vanchiglia
h 19.30 apericena
h 21 Hip Hop live

DOMENICA 19
h 13 grigliata
all day long djset con gli Zingari di Vanchiglia

11150562_875287902532545_2404100126835387165_n




Sabato, 11 Aprile, 2015
Assemblea Nazionale NoExpo 2.0 @ Milano (16:30 - 20:30)

Dopo la prima tappa del 17 gennaio, ci ritroviamo per la seconda assemblea nazionale NoExpo verso le giornate di maggio.

Siete tutte e tutti invitate/i


more info at: http://www.noexpo.org

 

MaydayDEFbassa_ass

 




Domenica, 12 Aprile, 2015
Giornata In Solidarietà Con La Resistenza Del Rojava @ Parco Del Valentino (Torino) (09:00 - 18:00)

c/o Parco del Valentino ang. Corso Vittorio - Torino

Una giornata di controinformazione, musica, festa e solidarietà con le popolazioni del Rojava in sostegno della resistenza Curda

BENEFIT CAROVANA TORINO-ROJAVA

Appello generale
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/la-carovana-torino-rojava/

Appello per una mobilitazione sanitaria a Suruc – Aligor : Kobane non è sola!
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/la-carovana-torino-rojava/appello-per-una-mobilitazione-sanitaria-a-suruc-aligor-kobane-non-e-sola/

Appello raccolta medicinali per Kobane
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/la-carovana-torino-rojava/appello-raccolta-medicinali-per-kobane/

Campagna semi per Kobane
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/la-carovana-torino-rojava/appello-semi-per-kobane/

Dalle 12:
• Bar & Cibarie (panini, crepes dolci e salate ecc.)
• Spazio distro
• Banchetti informativi sulla questione Kurda e la rivoluzione nel Rojava
• Banchetto "Progetto di solidarietà: Sapone di EFRIN/Rojava (ALEPPO)"
• Punto raccolta medicinali per Kobane (qui le informazioni per i farmarci richiesti:http://carovanaperilrojava.noblogs.org/la-carovana-torino-rojava/appello-raccolta-medicinali-per-kobane/)
• Mostre fotografiche
• Assemblea pubblica "Torino-Kurdistan: racconti di viaggio dal Newroz e aggiornamenti sulla situazione di Kobane e del Rojava"
• Musica e danze tipiche

Info e contatti:
carovanaperilrojava.noblogs.org
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Raccolta fondi:
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/raccolta-fondi/

Prossime iniziative:
http://carovanaperilrojava.noblogs.org/iniziative/




Lunedì, 13 Aprile, 2015
Assemblea Pubblica No Expo @Sapienza [Roma] (14:00)
Verso un prima maggio di lotta, verso un primo maggio No Expo!

Le settimane che ci troviamo davanti sono le ultime che ci dividono dalla data del 1 Maggio, festa dei lavoratori che quest'anno assume un significato se possibile ancor più forte, poichè a Milano coinciderà con l'inaugurazione di Expo, l'esposizione universale incentrata sulla biodiversità e l'alimentazione .

Sono molteplici le cause che ,come studenti e studentesse della Sapienza, ci portano ad analizzare e contestare questo mega evento .Il tema di Expo è "Nutrire il pianeta, energia per la vita". L'esposizione avrebbe lo scopo di promuovere scelte politiche alimentari consapevoli, garantire l'accesso al cibo alla popolazione mondiale, eliminare le contraddizioni tra assenza e abbondanza di cibo e favorire la cooperazione tra i popoli. Ma in realtà rappresenta quelle scelte politiche alimentari neoliberiste che oggi garantiscono da un lato povertà e mancanza di cibo in gran parte del mondo e dall'altro spreco e abbondanza nel resto. Expo nasconde la realtà dei fatti: non parla della privatizzazione delle risorse naturali, degli accordi di libero scambio, della gestione aziendalistica della terra, dell'imposizione degli Ogm. Fa invece da vetrina a quelle multinazionali del cibo, come Mc Donald, Pepsi e Nestlè, che ancora una volta proveranno a mostrare del bello là dove esiste solo del marcio. Da un lato Expo rappresenta l'emblema della gestione delle risorse di questo paese , una pioggia di soldi pubblici nelle mani di costruttori , imprenditori e mafiosi , insomma investimenti.

Dall'altro lato riteniamo che Expo sia paradigma di un modello di sviluppo che ha le sue fondamenta nella precarietà lavorativa e nella diffusione di concetti come l'autovalorizzazione e la competitività sempre più somministrati ai giovani che entrano nel mercato del lavoro. I differenti scandali che hanno riguardato Expo non ci stupiscono minimamente, chi mette in campo lotte che vanno dal diritto allo studio fino al tema dell'abitare passando per l'avversione alle grandi opere , conosce perfettamente la corruzione e l'avidità di amministrazioni e classe politica di questo paese e la denuncia nel quotidiano senza attendere la magistratura nostrana, a cui i media e una certa "sinistra" provano a dare una veste rivoluzionaria.

Per questo quando leggiamo sui giornali di scandali sulle grandi opere , arresti di politici , amministratori e imprenditori riteniamo sia inutile scandalizzarsi , lo stupore prevede l'ignoranza e noi odiando questo sistema ,fondato sulla divisione ,lo sfruttamento, l'umiliazione stiamo imparando a conoscerlo. Quando denunciamo lo spreco di risorse parliamo un linguaggio molto semplice, pretendiamo che i soldi che ad oggi vengono destinati a grandi opere come Tav, Expo e ai mega eventi siano investiti in ciò di cui necessità l'intera collettività , case popolari per risolvere l'emergenza abitativa, investimenti massicci nella sicurezza dell'impianto idrogeologico, ristrutturazione di scuole e ospedali fatiscenti , far si che un'istruzione ed una sanità di qualità sia garantita a tutt* senza distinzioni di reddito e nazionalità.

Garantire sempre meno in termini di servizi e diminuire i diritti dei lavoratori non è frutto di incompetenza gestionale da parte della classe dirigente , sono scelte politiche precise e studiate per fare l'interesse di alcuni sulla vita di tutt* .Riforme come il Job Act vengono descritte come provvedimenti innovativi in grado di rimettere in moto la macchina del lavoro e di conseguenza consumi e indebitamento, strumenti fondamentali per gli ingranaggi delle economie europee. Si parla di flessibilità, di nuove opportunità lavorative mentre la disoccupazione giovanile rimane sopra il 42% ,si nasconde che sono manovre atte a smantellare ogni forma di opposizione e contrattazione lavorativa e che non restituiranno niente nemmeno in termini macroeconomici di ricchezza prodotta, l'unico dato a costante segno positivo è la povertà .Expo per noi rappresenta quell'ariete con il quale ,governo e poteri economici , provano a sfondare la porta della sopportazione , sperimentano se sia possibile convincere migliaia di ragazz* a lavorare gratis con la promessa che "timbrare" il curriculum con il marchio Expo valorizzi la propria storia lavorativa.

Sta a noi studenti e studentesse e in generale giovani sviluppare gli antidoti per bloccare quest'epidemia di rassegnazione che ci condanna a regalare il nostro tempo nel nome del profitto altrui. Nell'università della crisi, definanziata, dequalificata ridotta a mero esamificio dove merito e concorrenza rappresentano le linee guida da seguire per selezionare chi potrà avere qualcosa e chi invece si dovrà rassegnare a poco , pensiamo sia fondamentale discutere insieme al corpo studentesco di cosa significhi Expo poichè lo riteniamo avanguardia di un modello di sviluppo che ci vorrebbe veder sgomitare per ottenere quello che ci spetta. Per noi attaccare Expo non vuol dire solamente partecipare alla manifestazione che si terrà il 1 Maggio a Milano , significa rompere nel quotidiano il silenzio della Sapienza, che dichiara di condividere e sposare le tematiche dell'esposizione, costruendo saperi critici ed una socialità differente passando per la riappropriazione degli spazi.

Per questo e per molto altro invitiamo tutti gli studenti e le studentesse e chiunque voglia a partecipare all'assemblea pubblica No Expo che si terrà al pratone della Sapienza lunedi 13 aprile alle ore 14:00
 

Sapienza Clandestina

Evento Facebook




Mercoledì, 15 Aprile, 2015
Notav-TerzoValico: Fermiamo L'esproprio Del Presidio Notav Di Radimero (06:00 - 07:00)

Le provocazioni del Cociv, consorzio costruttore del Terzo Valico, non hanno mai fine. Vorrebbero espropriare il terreno su cui sorge il Presidio Notav - Terzo Valico di Radimeno tre giorni prima di una grande marcia popolare. Il Movimento ha deciso ancora una volta di resistere!

esproprio-arquata-15-041




Venerdì, 17 Aprile, 2015
Aperitivo Notav [Chiomonte] (18:30 - 19:30)

Continua l’appuntamento settimanale dell’aperitivo No Tav alla centrale elettrica di Chiomonte.

Vi aspettiamo numerosi ed ogni leccornia è ben accetta!

APERITIVO NO TAV

VENERDì 17 APRILE

presso CENTRALE ELETTRICA DI CHIOMONTE

ORE 18.30




Sabato, 18 Aprile, 2015
DnB Night Al Newroz Con DrFitz / Umberto Stalia / Feelo (22:30)
Spazio Antagonista Newroz
via Garibaldi 72, Pisa

 photo 18aprileNewroz_zpsqk7qsmkp.jpg




Venerdì, 24 Aprile, 2015
Non Vendiamo I Nostri Sogni! - Presidio Contro Il Teatrino Politico (Susa) (08:00 - 11:00)
c/o ITIS E.FERRARI SUSA,vicino piazza della stazione
Il giorno 24 aprile è previsto un incontro all'Istituto Enzo Ferrari per gli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori della Valsusa pilotato dagli stessi personaggi della politica che tolgono soldi a scuole ed ospedali sostenendo la devastazione del territorio.
 Sono anni che il movimento prova ad organizzare assemblee informative nelle scuole aperte al confronto con la controparte, ma questa possibilità gli viene spesso negata. 
Non è lo stesso quando a bussare alle porte della scuola è la politica. In quel caso le porte si spalancano. 
Il progetto è indirizzato a "gli studenti che sono nell’età del voto o che lo saranno in futuro in qualità di elettori e cittadini sovrani", perciò ci parechiaro l'intento di fare campagna elettorale all'interno delle scuole. Si parla inoltre di "dare voce alle nuove generazioni delle Valli" "andando oltre alle solite dinamiche di “lamentela”" che suona molto sospetto e fa pensare alle compensazioni.
Crediamo che la scuola debba creare cultura, cioè consapevolezza e spirito critico. Pertanto non accettiamo che i giovani delle nostre scuole vengano strumentalizzati come esecutori di un modello di sviluppo che non appartiene al loro futuro.
Per tutti questi motivi noi Giovani No Tav ci opponiamo a questa assemblea e, appoggiati dall'intero movimento, diamo appuntamento davanti all'itis Ferrari di Susa venerdì 24 aprile dalle ore 8:00 per smascherare per l'ennesima volta il teatrino politico messo in piedi da chi vuole distruggere la nostra valle ed il nostro futuro. 

Giovani no tav



WU MING CONTINGENT @Newroz (22:30)
Spazio Antagonista Newroz
via Garibaldi 72, Pisa
WU MING CONTINGENT in concerto

 Prima e dopo il live dj set con SORRYCAT

Agli inizi del 1995, il quintetto hard-core Frida Frenner accompagna Enrico Brizzi in un "reading per voce e rock'n'roll band" ispirato al romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo". Il cantante è un tale Joe K. che cinque anni più tardi si farà chiamare Wu Ming 2.

Sempre nel 1995, gli X-Ray Men collaborano con il poeta Gilberto Centi per la realizzazione del reading "Il navigatore cieco". La formazione comprende Yu Guerra al basso e Cesare Ferioli alla batteria.

 

Ancora nel 1995, i Nabat - gloriosa formazione dell'Oi! punk italiano - tornano a suonare insieme e incidono "Nati per niente". Il chitarrista del gruppo è Riccardo Pedrini, la cui massa corporea verrà presto occupata anche da Wu Ming 5.

 

Passano 17 anni e i quattro si ritrovano intorno ad altrettante birre. Nel frattempo i Nabat si sono sciolti e riuniti per la seconda volta, Yu Guerra ha pubblicato vari album di cui l'ultimo con Enrico Brizzi, Cesare Ferioli è diventato dj e produttore con lo pseudonimo di Big Mojo, Wu Ming 5 ha scritto quattro romanzi, Wu Ming 2 ha declamato reading di ogni genere con Egle Sommacal, Stefano Pilia, Danilo Gallo, Carlo Maver...L'idea che mette assieme il gruppo è proprio quella di superare la classica formula = scrittore che legge i suoi testi + musicisti che suonano i loro strumenti. L'obiettivo è quello di produrre "canzoni declamate", con scarne linee vocali, senza però ripetere quanto già fatto egregiamente da Massimo Volume, Offlaga Disco Pax, Bachi da Pietra o Uochi Tochi. I numi tutelari del sodalizio sono Public Image Limited, Joy Division, Neu!, Patti Smith e Lou Reed.

 

Dopo alcuni mesi di prove embrionali, tra garage e sale prova di fortuna, nasce così Wu Ming Contingent (in cinese 无名 军队, wu ming jun dui - omaggio all'album collettivo "Wu Liao Contingent", pubblicato nel 1999 dalle quattro principali band di Oi! Punk cinese).

I testi provengono dalla rubrica Wu Ming Wood, scritta da Wu Ming per il mensile GQ, tra il 2010 e il 2012. Brevi biografie maschili (da Peter Kolosimo a Socrates, da Mobutu a Gaetano Bresci) usate in maniera pretestuosa per parlare d'altro.

 photo 24 aprile Newroz_zpsdmelvbbp.jpg




Appuntamenti   Nodo di Bologna   Nodo di Modena   Nodo di Palermo  
Nodo di Pisa   Nodo di Torino